199 episódios

Audioteca e podcast: interviste, reading, collaborazioni musicali, radiodrammi, audiolibri, conferenze e presentazioni, periodo 2011 - 2016.

Radio Giap Rebelde - l'audioteca di Wu Ming - Archivio 2011 - 2016 Wu Ming

    • Livros

Audioteca e podcast: interviste, reading, collaborazioni musicali, radiodrammi, audiolibri, conferenze e presentazioni, periodo 2011 - 2016.

    Cvasi Ming - Zó bòt!!! Live in Bologna, 20 settembre 2016 #ArmatadeiSonnambuli

    Cvasi Ming - Zó bòt!!! Live in Bologna, 20 settembre 2016 #ArmatadeiSonnambuli

    Zó bòt!!! è il progetto di improvvisazione radicale musiche/testo basato su L'Armata dei Sonnambuli e portato avanti dalla band Cvasi Ming, formata da: Wu Ming 1 alla voce Francesco Cusa alla batteria e Vincenzo Vasi al basso e theremin. La collaborazione di WM1 con Vasi e Cusa è ormai di lunga data. Questa è la registrazione completa del reading/concerto magnetico tenutosi alle Serre dei Giardini Margherita di Bologna il 20 settembre 2016. Dopo un prologo tratto dall’Ouverture, si narra la genesi del supereroe Scaramouche e se ne raccontano alcune gesta. Qui manca la lettura finale da Un viaggio che non promettiamo breve. 25 anni di lotte #notav, che, scorporata, sarà asportabile nel prossimo item di questo podcast.

    • 1h
    Serena D'Angelo intervista WM2 su «Il sentiero luminoso»

    Serena D'Angelo intervista WM2 su «Il sentiero luminoso»

    Intervista realizzata il 5 novembre 2016 alla Fiera della Microeditoria, Chiari (BS).

    • 19 min
    Omnia Sunt Communia. Riflessioni singolari (e musicali) sulla scrittura collettiva

    Omnia Sunt Communia. Riflessioni singolari (e musicali) sulla scrittura collettiva

    Il 15 ottobre 2016, noialtri – Wu Ming 1, il poeta Lello Voce e il trombettista compositore ingegnere musicale Frank Nemola – eravamo al festival CartaCarbone di Treviso.

    Nell’auditorium di Santa Caterina, abbiamo proposto per la prima volta la conferenza/reading/concerto Omnia Sunt Communia. Riflessioni singolari (e musicali) sulla scrittura collettiva.

    Siamo partiti dal libro/album di Lello e Frank, Il fiore inverso – oggi fresco vincitore del Premio Elio Pagliarani di poesia, qui la presentazione dei brani dell’album – e da Un viaggio che non promettiamo breve, per una scorribanda nei rapporti tra poesia, amore e insurrezione.
    Abbiamo omaggiato Franco Fortini, gli Area, Fabrizio De Andrè, Horacio Ferrer, Raimbaut D’Aurenga, Pharoah Sanders, Bruno Maderna, la resistenza occitana e quant’altro.

    L’inizio con L’Internazionale è stato sconvolgente per una (minuscola) parte di pubblico, che ha deciso di alzarsi seduta stante e, platealmente, fuggire. Nessuno li ha rimpianti.

    Qui proponiamo la registrazione dell’intero evento.

    • 1h 7 min
    Speciale #WM1ViaggioNoTav su Radio Città Fujiko, Bologna, 31/10/2016

    Speciale #WM1ViaggioNoTav su Radio Città Fujiko, Bologna, 31/10/2016

    Nell'anniversario della "Battaglia del Seghino", il primo grande episodio di resistenza di massa contro il Tav, e in concomitanza con l'uscita nelle librerie, Wu Ming 1 dialoga con Alessandro Canella presenta in esclusiva radiofonica per Bologna Un viaggio che non promettiamo breve. 25 anni di lotte No Tav (Einaudi).

    • 47 min
    Cvasi Ming - La battaglia del Seghino #WM1ViaggioNoTav

    Cvasi Ming - La battaglia del Seghino #WM1ViaggioNoTav

    Dall'eroe Scaramouche alla resistenza No Tav, dal XVIII al XXI secolo. Il 20 settembre 2016, nel finale del live Zó bòt!!! alle Serre dei Giardini Margherita di Bologna Wu Ming 1 ha letto un brano dal suo libro Un viaggio che non promettiamo breve: Prima Parte, «Aura», 31 ottobre 2016: la battaglia del Seghino.

    • 11 min
    We Insist! (For Emmanuel Chidi Namdi) - Fabrizio Puglisi & Wu Ming 1 live at FestLet

    We Insist! (For Emmanuel Chidi Namdi) - Fabrizio Puglisi & Wu Ming 1 live at FestLet

    [WM1:] Nel primo pomeriggio dell’11 settembre 2016, mentre l’America˽commemorava il quindicesimo anniversario dell’attacco terroristico alle Twin Towers (un’immane strage di civili, di˽proletari),˽io e il pianista e polistrumentista˽Fabrizio Puglisi˽siamo saliti˽sul palco dell’Auditorium Monteverdi, la sala concerti del conservatorio «Lucio Campiani» di Mantova,˽e abbiamo˽improvvisato insieme.
    Tutt’intorno, e anche tra quelle pareti, c’era la ventesima edizione del Festivaletteratura.

    Voce, pianoforte,˽pianoforte preparato…˽e il «rombo», uno strumento semplice e antico, pervenutoci dalla Magna Grecia. Non avevamo fatto prove, ma sapevamo di essere in sintonia. Ho letto il cap. 2 del mio vecchio romanzo˽New Thing˽(Einaudi, 2004), intitolato˽Non puoi odiare le radici senza odiare l’albero;˽Fabrizio ha cucito rumori e lacerti di Thelonious Monk, Cecil Taylor, Otis Spann e variazioni su˽Lift Every Voice and Sing, l’inno nazionale afroamericano.

    Avevamo chiamato la performance We Insist!, chiaro omaggio alla Freedom Now Suite di Max Roach, e avevamo aggiunto tra parentesi: For Emmanuel Chidi Namdi, per ricordare Emmanuel, più volte vittima del neofascismo e del putridume razzista italiano.
    Perché, se non si è capito, si parlava del razzismo. O meglio, contro il razzismo.

    • 48 min

Top podcasts em Livros

Ouvintes também assinaram