24 episodi

Leggende dai popoli del mondo. Un viaggio meraviglioso per conoscere e comprendere i misteri di luoghi sconosciuti. Scoprire i loro abitanti, gli animali, le piante e i linguaggi del tempo infinito. Storie fantastiche da ascoltare liberamente, scaricare e portar via con se. Come un di più per amore della leggerezza. Sostienici con una libera donazione su http://paroledistorie.net/sostieni-paroledistorie-con-una-donazione/

Parole di Storie - Leggende Parole di Storie

    • Bambini e famiglia

Leggende dai popoli del mondo. Un viaggio meraviglioso per conoscere e comprendere i misteri di luoghi sconosciuti. Scoprire i loro abitanti, gli animali, le piante e i linguaggi del tempo infinito. Storie fantastiche da ascoltare liberamente, scaricare e portar via con se. Come un di più per amore della leggerezza. Sostienici con una libera donazione su http://paroledistorie.net/sostieni-paroledistorie-con-una-donazione/

    Il re degli ignoranti, Adim Molente, Sovrano della Terra d’Orecchie del Burricco

    Il re degli ignoranti, Adim Molente, Sovrano della Terra d’Orecchie del Burricco

    Scritta e messa in voce da Gaetano Marino



    *dai 10 anni in su







    C’era una volta, tanto tanto tempo fa, che sembra ancora ieri, e forse ancora oggi e di quasi certo pure domani, un re piccino piccino; tanto piccino quanto crudele, spietato, e ingordo. Il suo nome era re Adim Molente, e il suo regno si chiamava Terra d’Orecchie del Burricco. Adim Molente era noto per essere re di straordinaria ignoranza, e dato che ogni popolo possiede la stessa fortuna del proprio re, pure esso, il popolicchio, godeva di una straordinaria ignoranza. Re Adim Molente e il popolo di Terra d’Orecchie del Burricco possedevano una stravagante caratteristica, erano provvisti di maestose orecchie, assai simili a quelle dell’asino. L’asino, si sa è invero un animale assai intelligente e saggio, ma la diceria del popolo, – chissà come e perché nascano tali calunnie – decise che gli ignoranti fossero come gli asini. […]

    • 13 min
    La storia di Tauarì, Di Marcia Theophilo – leggenda

    La storia di Tauarì, Di Marcia Theophilo – leggenda

    Messa in voce di Gaetano Marino



    L’Amazzonia, la foresta, il suo popolo e i suoi miti.















    Marcia Theophilo, poeta ed antropologa, è nata a Fortaleza in Brasile.Rappresenta l’Unione Brasiliana di Scrittori in Italia.Ha ricevuto numerosi premi internazionali.È presente all’EXPO RIO DE JANEIRO, 9-31/giugno/2011, con il libroAMA+ZONIA, Corpos da Natureza (foto di Fabian e poesie di MarciaTheophilo, in italiano, portoghese e inglese).Lectio magistralis al salone del Libro di Torino 2011, stand del Senatodella Repubblica sul tema “Natura e nuova economia”.È testimonial dell’iniziativa “Per una Cultura della Biodiversità”, promossadalla Commissione Nazionale Italiana UNESCO nell’ambito della campagnadi educazione allo sviluppo sostenibile (DESS). Ha ricevuto daFulco Pratesi il “Panda” come testimonial biodiversità del WWFItalia. Marcia Theophilo è candidata al premio Nobel.maggiori informazioni: http://www.marciatheophilo.it/

    • 36 min
    Il diavolo cervo. Oliena. Una fiaba leggenda scritta da Grazia Deledda

    Il diavolo cervo. Oliena. Una fiaba leggenda scritta da Grazia Deledda

    Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino







    […] C’era dunque un pastore di Oliena, molto devoto e pio e perciò malvisto dal demonio che, riuscitegli vane tutte le tentazioni per condurlo al male, si vendicò di lui in questo modo. Nei giorni un po’ tranquilli il pastore, affidata la greggia ad un suo compagno, si recava alla caccia del cervo e del muflone su per i monti. Un bel giorno d’inverno, mentre cacciava, vide un magnifico cervo poco distante da lui: lo sparò, e lo ferì leggermente, ma non poté pigliarlo. E si mise ad inseguirlo. […]

    • 5 min
    Llorona, la donna che piange. Leggenda dal Messico. Messa in voce di Gaetano Marino

    Llorona, la donna che piange. Leggenda dal Messico. Messa in voce di Gaetano Marino

    Scritto da Gaetano Marino



    Molto tempo fa la dea Cihuacoatl, conosciuta come la donna serpente protettrice della stirpe degli Atzechi, un’antica civiltà messicana, verso sera scendeva fra gli uomini dei villaggi con l’aspetto di una bellissima donna vestita di bianco lino e grandi veli di seta. In quelle sere ricche di mistero, tutti i villaggi sentivano la dea piangere e gridare al suo popolo: “Oh figli miei, presto si avvicina la vostra distruzione, dove potrò condurvi in salvo?”. […]

    • 15 min
    Artù, storia e leggenda di un re – La spada nella roccia

    Artù, storia e leggenda di un re – La spada nella roccia

    Scritto e messo in voce da Gaetano Marino



    […] Tra i tanti personaggi della storia di re Artù non possiamo non cominciare con il citare Mago Merlino, un chiaroveggente. Fu lui l’artefice della tavola rotonda, e non solo. Ebbene, narra un’antica leggenda bretone, che in una notte cupa e silenziosa, nel mezzo di una fitta foresta, vivevano dei demonietti maligni che popolavano l’aria. Uno di loro, forte e scaltro, conquistò e ammaliò una damigella di nobile stirpe, educata e devota. Dal loro amore nacque un bimbo. Ma, ahimè, il bimbo era pieno di peli, peloso, anzi, pelosissimo, quasi avesse una pelliccia di bestia, tanto che persino la madre ne ebbe spavento. Eppure, nonostante l’orribile aspetto, lei era la madre, e dato che, come di solito si dice, ogni figlio di mammà è bello di mamma sua, ella amava come la luce dei suoi occhi quel figliuolo, al quale mise il nome di Merlino. Ora, a quei tempi, avere un figlio di sconosciuto padre non era proprio un bene per una donna. I motivi erano tanti, per esempio, come poter nutrire quel figlio, come vestirlo, quale educazione affidargli? Ma il pericolo maggiore fu che esse, madri, venivano giudicate da un tribunale assai severo, dove spesso si rischiava la condanna a morte sul rogo. Ebbene, nonostante la tenera età, Merlino stesso difese la madre, e lo fece con tanta capacità ed intelligenza che ella fu dichiarata innocente. Dunque, il giovane Merlino riuscì a salvare la madre, e la sua educazione e il suo sostentamento vennero affidati a Biagio, un prete saggio, oltre che intimo confessore della madre di Merlino. […]

    • 25 min
    Semiramide, leggenda e mito di una Regina colomba.

    Semiramide, leggenda e mito di una Regina colomba.

    Scritto e messo in voce da Gaetano Marino







    Semiramide fu una grande regina della città di Babilonia. Donna affascinante, bella, indomabile, di immenso valore e di grande coraggio mostrato nelle imprese e nell’esercizio delle armi. Ogni fatto della sua vita ebbe inizio nella regione della Siria, e precisamente nella città di Ascalona, dove si venerava Derceto, una dea che si pensava vivesse nelle profondità di un lago vicino alla città. Derceto, aveva un volto meravigliosamente bello di donna e il corpo di pesce. La dea Afrodite che, sempre invidiosa per sua natura, proprio per la sua bellezza non sopportava la dea Derceto, e perciò la costrinse ad una passione violenta, segreta perché non voluta, e dunque pericolosa assai, verso un giovane cacciatore Siriano, di nome Caistro, che era figlio del grande eroe Achille e dell’amazzone Pentesilea. […]

    • 12 min

Top podcast nella categoria Bambini e famiglia

Gli ascoltatori si sono iscritti anche a