Sdoganamento smart: perché la ripartenza comincia in dogana Venti di impresa

    • News

Chi ha a che fare con il commercio internazionale conosce bene l'importanza di una buona gestione delle operazioni doganali: un sistema di controllo, o meglio ancora di protezione, che ha l'obiettivo di garantire una corretta concorrenza economica tutelando i cittadini, gli operatori e l'ambiente.  L’immaginario collettivo ci riporta ancora all’idea di una barriera da superare con lunghi controlli e molta burocrazia. Il sistema, però, si è molto evoluto nel corso del tempo e dalla "vecchia dogana", con le sue procedure al confine, si è passati a una "dogana smart", con cui le imprese possono interfacciarsi direttamente nei propri magazzini. Nuovi strumenti e risorse permettono, infatti, di semplificare i processi, migliorando l'efficienza e ottenendo concreti vantaggi competitivi. Pepe Moder, sempre affiancato da Mariangela Siciliano - Head of Education di Sace - ci accompagna in questo secondo episodio, nel quale approfondiamo i processi di dematerializzazione delle operazioni doganali e l'importanza delle certificazioni che le aziende possono ottenere, beneficiando di procedure semplificate e più rapide. Interviene anche Marcello Minenna, Direttore Generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.Non mancano le testimonianze delle imprese che sperimentano direttamente le opportunità offerte da questi nuovi sistemi: ascoltiamo le voci di Claudio Morzenti - CFO di Copan - e Marcello Cantù, Direttore Amministrativo di Artemide, intervistati da Anna Marino.
in collaborazione con Sace

Chi ha a che fare con il commercio internazionale conosce bene l'importanza di una buona gestione delle operazioni doganali: un sistema di controllo, o meglio ancora di protezione, che ha l'obiettivo di garantire una corretta concorrenza economica tutelando i cittadini, gli operatori e l'ambiente.  L’immaginario collettivo ci riporta ancora all’idea di una barriera da superare con lunghi controlli e molta burocrazia. Il sistema, però, si è molto evoluto nel corso del tempo e dalla "vecchia dogana", con le sue procedure al confine, si è passati a una "dogana smart", con cui le imprese possono interfacciarsi direttamente nei propri magazzini. Nuovi strumenti e risorse permettono, infatti, di semplificare i processi, migliorando l'efficienza e ottenendo concreti vantaggi competitivi. Pepe Moder, sempre affiancato da Mariangela Siciliano - Head of Education di Sace - ci accompagna in questo secondo episodio, nel quale approfondiamo i processi di dematerializzazione delle operazioni doganali e l'importanza delle certificazioni che le aziende possono ottenere, beneficiando di procedure semplificate e più rapide. Interviene anche Marcello Minenna, Direttore Generale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.Non mancano le testimonianze delle imprese che sperimentano direttamente le opportunità offerte da questi nuovi sistemi: ascoltiamo le voci di Claudio Morzenti - CFO di Copan - e Marcello Cantù, Direttore Amministrativo di Artemide, intervistati da Anna Marino.
in collaborazione con Sace

Top podcast nella categoria News

Radio 24
Luca Bizzarri - Chora
Simone Pieranni - Chora
Il Sole 24 Ore
Il Post
Will Media - ISPI