56 episodi

Prima Stagione

Studio Paolo Gaeta Podcast Paolo Gaeta

    • Cultura e società
    • 5,0 • 1 valutazione

Prima Stagione

    prof.ssa Lucilla Gatt | il trustee e la segregazione dei digital assett

    prof.ssa Lucilla Gatt | il trustee e la segregazione dei digital assett

    L'Accademia del Trust di San Marino ha organizzato  il 19.11.2021 la prima riunione annuale del Comitato Scientifico 2021. Una Tavola Rotonda su argomenti che orienteranno i lavori di studio che l'Accademia del Trust svolgerà il prossimo anno. L’evento è gratuito e si terrà in webinar e solo su prenotazione e posti limitati in presenza. Il Comitato Scientifico dell’Accademia del Trust è composto da:




    Saverio Bartoli, Avvocato in Firenze
    Rossella Cerchia, Ordinaria di diritto comparato Università Statale di Milano
    Lucilla Gatt, Ordinaria Università Suor Orsola Benincasa
    Gaetano Petrelli, Notaio Emerito
    Ranieri Razzante, Prof. di Legislazione Antiriciclaggio Università di Bologna
    Gabriele Sepio, Avvocato in Roma
    Francesco Tundo, Ordinario di diritto tributario Università di Bologna

    Prof.ssa Rossella Cerchia: “La mentalità giuridica e il trust: la formazione dei giuristi nelle aule universitarie”

    Prof.ssa Rossella Cerchia: “La mentalità giuridica e il trust: la formazione dei giuristi nelle aule universitarie”

    L'Accademia del Trust di San Marino ha organizzato  il 19.11.2021 la prima riunione annuale del Comitato Scientifico 2021. Una Tavola Rotonda su argomenti che orienteranno i lavori di studio che l'Accademia del Trust svolgerà il prossimo anno. L’evento è gratuito e si terrà in webinar e solo su prenotazione e posti limitati in presenza. Il Comitato Scientifico dell’Accademia del Trust ècomposto da:


    Saverio Bartoli, Avvocato in FirenzeRossella Cerchia, Ordinaria di diritto comparato UniversitàStatale di MilanoLucilla Gatt, Ordinaria Università Suor Orsola BenincasaGaetano Petrelli, Notaio EmeritoRanieri Razzante, Prof. di Legislazione AntiriciclaggioUniversità di BolognaGabriele Sepio, Avvocato in RomaFrancesco Tundo, Ordinario di diritto tributario Universitàdi Bologna

    Trust Talks n. 39 - I fondi speciali di beni sottoposti a vincolo di destinazione

    Trust Talks n. 39 - I fondi speciali di beni sottoposti a vincolo di destinazione

    La trust talks di oggi è dedicata ai fondi speciali composti da beni sottoposti a vincolo di destinazione.  
    Una tipologia di fondi emersi dalla norma per i soggetti gravemente disabili (quella denominata dopo di noi del 2016) che apre degli scenari interessanti su come poter vincolare e quindi segregare beni attraverso un contratto, senza dover ricorrere a normative sul trust straniere.  
    Ne parliamo con Alessandro Accinni, avvocato, che si occupa in particolare, di diritto bancario, finanziario e degli intermediari.  
    Alessandro è specializzato nell'assistenza a società fiduciarie, autore di diverse pubblicazioni inerenti il settore di wealth management, relatore in convegni e corsi di specializzazione, tra cui quelli organizzati da Assofiduciaria ed il Centro Studio Villa Negroni di Lugano, Alessando Accinni è socio, anzi siamo soci, di STEP ed “Il trust in Italia”. 

    Trust Talks n. 38 - Acquisto e vendita d'immobili in Francia

    Trust Talks n. 38 - Acquisto e vendita d'immobili in Francia

    Oggi è con noi per questa Tax Talks dello Studio Paolo Gaeta Mauro Michelini, dottore commercialista molto attivo che opera in Italia, Francia e Svizzera da circa un ventennio con una particolare vocazione ad assistere persone fisiche ed imprese con interessi in Italia e Francia. Con lui oggi parleremo di quali sono le modalità e gli adempimenti fiscali da porre in essere per un soggetto italiano che desidera acquistare un immobile in Francia. Le imposte di successioni in Francia hanno aliquote che possono arrivare ad oltre 60% come anche le imposte sulle plusvalenza in caso di vendita di immobili hanno regole speciali.

    Trust Talks n. 37 - Convegno Le regole dell'Arte

    Trust Talks n. 37 - Convegno Le regole dell'Arte

    Paolo Gaeta è relatore del convegno "Le regole dell'arte. La tutela, la promozione e la trasmissione dei patrimoni artistici e culturali" organizzato dalla Sezione Territoriale di Napoli di ANCP, rivolto agli appassionati del settore: collezionisti privati, galleristi, professionisti del mercato dell’arte e consulenti patrimoniali.

    Trust Talks n. 36 -Contratti inter vivos con effetti post mortem e Trust

    Trust Talks n. 36 -Contratti inter vivos con effetti post mortem e Trust

    Ben trovati, sono Paolo Gaeta e questa è la serie Podcast Trust Talks dedicata al trust e gli strumenti di wealth management. Oggi parliamo di contratti inter vivos con effetti post mortem.  
    Un tema che riguarda molto da vicino il trust in funzione successoria, tema che proprio grazie ai recenti orientamenti dell’Agenzia delle Entrate assume un rilievo interessante.  
    Ne parliamo con Marta Cenini, professoressa associata di diritto civile e of counsel di DLA Piper, esperta di diritto delle successioni e donazioni correlato al passaggio generazionale. 
    La professoressa Cenini è’ autrice di numerose pubblicazioni in tema di successioni e trust e ha recentemente pubblicato un contributo in tema di contratti inter vivos con effetti post mortem nella successione dell’impresa sulla rivista Familia - Pacini Editore. 
     
    Trascrizione
    L'Italia ha ormai un'esperienza trentennale nell'uso dei trust. Lo studio Paolo Gaeta lancia la serie podcast trust talks, con l'obiettivo di condividere con i maggiori esperti italiani e internazionali le esperienze maturate fino ad oggi e per comprendere usi e applicazioni dei trust oltre le prospettive di sviluppo del wealth management. Questa e le prossime trust talks le potete trovare nel sito www.studiogaeta.com
    Ben trovati, sono Paolo Gaeta e questa è la serie podcast Trust talks dedicata al trust e gli strumenti Wealth Management. Oggi parliamo di contratti Inter vivos con effetti post mortem. Un tema che riguarda molto da vicino il trust in funzione successoria. Tema che proprio grazie ai recenti orientamenti dell'Agenzia delle Entrate assume un rilievo interessante. Ne parliamo con Marta Cenini professoressa associata di diritto civile e of counsel di DLA Piper, esperta di diritto delle successioni e donazioni correlato al passaggio generazionale. La professoressa Cenini è autrice di numerose pubblicazioni in tema di successioni e trust e ha recentemente pubblicato un contributo in tema di contratti inter vivos con effetti post mortem nella successione dell'impresa sulla rivista Familia edita da Pacini.
    Domanda:
    Buongiorno Marta, grazie di essere qui con noi oggi, il contributo che hai scritto a fronte del tema dei contratti inter vivos con effetti post mortem, cosa si intende con questa espressione e quali sono le problematiche sottese?
    Risposta:
    Grazie Paolo, buongiorno a tutti e grazie per l'invito, sono molto felice di essere qui con te e con voi a discutere di questo mio recente contributo che appunto affronta il tema dei negozi e contratti inter vivos con effetti post mortem. Questa è un'espressione abbastanza complessa e richiede qualche spiegazione, allora è una categoria giuridica creata dalla dottrina e poi fatta propria dalla giurisprudenza che è stata ideata in primo luogo per superare alcune criticità legate al noto divieto di patti successori, quindi riguarda la possibilità non tanto di devolvere l'eredità o i beni post-mortem, perché questo noi sappiamo che solo il testamento è l'unico negozio mortis causa riconosciuto dal nostro ordinamento, ma attraverso questa nuova categoria la dottrina prima e la giurisprudenza poi ha cercato di rendere leciti e meritevoli di tutela alcuni strumenti che in parte attuano una funzione che è stata chiamata para successoria e non successoria proprio in quanto nel nostro ordinamento la Cassazione stessa ha riconosciuto solo il testamento come negozio mortis causa e quindi il divieto di qualsiasi contratto negozio propriamente mortis causa. L'attualità di questa tematica è dovuta al fatto che ci sono state delle sentenze molto recenti della Cassazione, una del 2020 e una del 2019, che hanno ripreso la tematica e l'hanno riletta e in particolare questa sentenza del 2020 ha fatto uno specifico riferimento all'istituto del trust in funzione successoria, per cui da qui anche l'interesse verso queste nuove pronunce.
    Domanda:
    Si, chiaro. Molto interessante, di questa sentenza forse se ne è parlato anche poco, leggendo il

Recensioni dei clienti

5,0 su 5
1 valutazione

1 valutazione

Top podcast nella categoria Cultura e società

Fedez e Luis Sal
la Repubblica
Nova Lectio
storielibere.fm
Alessandro Gelain
Corriere della Sera