35 episodes

Una finestra che affaccia sulle strade di New York, un’officina polverosa e deserta del Colorado, un’auto in viaggio verso la Florida: i romanzi e i racconti pubblicati da Black Coffee, casa editrice indipendente dedicata alla letteratura nordamericana contemporanea (www.edizioniblackcoffee.it), una volta al mese diventano storie da ascoltare. Sorseggia un caffè nero e preparati a partire con l’America nelle orecchie!

Black Coffee Sounds Good La McMusa

    • Society & Culture

Una finestra che affaccia sulle strade di New York, un’officina polverosa e deserta del Colorado, un’auto in viaggio verso la Florida: i romanzi e i racconti pubblicati da Black Coffee, casa editrice indipendente dedicata alla letteratura nordamericana contemporanea (www.edizioniblackcoffee.it), una volta al mese diventano storie da ascoltare. Sorseggia un caffè nero e preparati a partire con l’America nelle orecchie!

    Ep. 35 - Se bastasse una sola poesia

    Ep. 35 - Se bastasse una sola poesia

    Sta per arrivare il secondo volume della collana Nuova Poesia Americana. La McMusa ne svela alcune parti facendo parlare quella voce che così tanto ci ha già raccontato dell'America nella scorsa puntata dedicata alle elezioni: John Freeman. Ospiti speciali: fenicotteri e Jesus.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche di Monplaisir.

    • 13 min
    Ep. 34 - Le parole dell'America di oggi

    Ep. 34 - Le parole dell'America di oggi

    A poco meno di due settimane dalle elezioni presidenziali, la McMusa e John Freeman stilano un breve dizionario dell'America di oggi. Quali sono le parole che risuoneranno il 3 novembre? Lo scopriamo entrando nelle pagine di "Dizionario della dissoluzione", il nuovo libro di Freeman, e in quelle di altri libri Black Coffee selezionati ad hoc. Piccolo spoiler: il dizionario finisce con la V di VOTO.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche di Chad Crouch.

    • 32 min
    Ep. 33 - Di pietra e cielo: il libro di Ellen Meloy

    Ep. 33 - Di pietra e cielo: il libro di Ellen Meloy

    È uscito il primo titolo di This Land, la nuova collana di Black Coffee dedicata alla terra degli Stati Uniti: si intitola "Antropologia del turchese" e racconta l'esperienza di una donna con i colori dei propri luoghi. Il deserto su tutti. La scrittura di Ellen Meloy scorre infatti come un fiume in mezzo al canyon e illumina come la luce sulle rocce color vermiglio. Attraverso di lei, racconta La McMusa, impariamo a "sentire" i luoghi e la puntata comincia proprio con la più potente di queste scoperte.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche di Doctor Turtle.

    • 23 min
    Ep. 32 - Un motel senza piscina, metafora della relazione tra uomo e natura

    Ep. 32 - Un motel senza piscina, metafora della relazione tra uomo e natura

    Dopo il suggestivo episodio di luglio, continua l'esplorazione di This Land, la nuova collana di Black Coffee, attraverso una selezione di tre nuovi termini chiave (frontiera, wilderness e alienazione) e la lettura di un passo del primo libro in uscita a settembre: "Antropologia del turchese" di Ellen Meloy. Tra le parole scelte dalla McMusa, anche quelle di un ospite speciale.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche dei Townhouse Woods.

    • 19 min
    Ep. 31 - This Land: la nuova collana di Black Coffee

    Ep. 31 - This Land: la nuova collana di Black Coffee

    In un momento in cui l'America è profondamente divisa, torniamo indietro alla terra, a quell'idea che potrebbe farla sentire unita come già fece molte altre volte dalla sua fondazione. This Land è la collana con cui Black Coffee vuole raccontare il rapporto degli Americani con il proprio territorio, un rapporto individuale, collettivo e politico. La McMusa la introduce avvalendosi delle parole di cantori d'eccezione: Pete Seeger, Barack Obama, Woody Guthrie e tanti altri.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche di Fust.

    • 16 min
    Ep. 30 - La stella nera del firmamento

    Ep. 30 - La stella nera del firmamento

    L'ultimo romanzo pubblicato da Black Coffee è stato definito una stella nera che brilla di umorismo mordace e seducente originalità. È vero: l'autrice canadese Claudia Dey nel suo "Heartbreaker" racconta una realtà nella quale è surreale entrare ma è impossibile - o quasi - uscire. Sia per chi la vive che per chi la legge. La McMusa ne racconta uno spaccato.

    La sigla è dei Drunken Rollers, le musiche di Monplaisir.

    • 18 min

Top Podcasts In Society & Culture

Listeners Also Subscribed To