300 episodes

Le audio notizie in 1 minuto

Ascolta la Notizia Ascolta la Notizia

    • Politics
    • 5.0, 1 Rating

Le audio notizie in 1 minuto

    Covid, Iss: «L'Italia si trova in una fase di transizione con tendenza ad un progressivo peggioramento»

    Covid, Iss: «L'Italia si trova in una fase di transizione con tendenza ad un progressivo peggioramento»

    Dopo la «riduzione nel numero di casi di infezione da SARS-CoV-2 grazie alle misure di lockdown, l’Italia si trova in una fase epidemiologica di transizione con tendenza ad un progressivo peggioramento».
    È quanto si legge nel report Istituto superiore di sanità-ministero della Salute con il monitoraggio della situazione italiana.
    «Anche in questa settimana si rileva la trasmissione diffusa del virus su tutto il territorio nazionale che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti, spesso associati all’importazione di casi da Stati esteri (anche al rientro dopo periodi di vacanza in Paesi a più elevata circolazione virale)», fanno sapere dall'Iss. 
    Ci sono quindi «importanti segnali di allerta per un possibile aumento della trasmissione. Al momento i dati confermano l’opportunità di mantenere le misure di prevenzione e controllo già adottate dalle Regioni e province autonome e di mantenere alta l’attenzione alla preparazione di interventi in caso di evoluzione in ulteriore peggioramento».

     
     


     


     

    • 1 min
    Covid, Lopalco: «Cinque pazienti tra 20 e 30 anni sono in condizioni critiche in rianimazione»

    Covid, Lopalco: «Cinque pazienti tra 20 e 30 anni sono in condizioni critiche in rianimazione»

    «Cinque pazienti tra i 20 e i 30 anni sono in condizioni critiche».
    Lo ha sottolineato Pierluigi Lopalco, capo della task force regionale in Puglia.
    Massimo Antonello del Comitato tecnico scientifico ha spiegato che «i nuovi ricoverati in rianimazione hanno prevalentemente tra i 40 e i 60 anni, mentre nella fase clou dell’epidemia avevano tra i 60 e gli 80 anni». Un cambiamento causato da movida, viaggi e minori precauzioni prese dai più giovani.
    «Se si contagiano molti giovani una quota, seppur minima di essi, si ammala gravemente», ha spiegato Lopalco.
     

    • 41 sec
    Meloni: «Mi aspetto che ora il PD chieda il processo per Conte e per tutti i ministri. Ma non lo farà»

    Meloni: «Mi aspetto che ora il PD chieda il processo per Conte e per tutti i ministri. Ma non lo farà»

    «Avviso di garanzia a Conte e a sei ministri per la gestione della crisi Covid. Vediamo ora la coerenza del M5S e del PD. Intanto la coerenza dei grillini che hanno sempre invocato le dimissioni immediate per qualsiasi politico ricevesse anche solo un semplice avviso di garanzia. Lo faranno anche ora? Siamo sicuri di no, perché ormai abbiamo capito tutti che le regole del M5S variano a seconda della convenienza politica del momento».
    Così su Facebook la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.
    «E vediamo anche la coerenza del PD che ha votato tre volte al Senato per mandare a processo un ministro dell’interno per le decisioni prese. Fratelli d’Italia ha sempre detto che questa è una pericolosa deriva antidemocratica, ma visto che la sinistra ha sempre difeso l’ingerenza della magistratura nella sfera decisionale del Governo, mi aspetto che ora il PD chieda a gran voce il processo per Conte e per tutti i ministri», ha scritto ancora la leader di Fdi, secondo cui i dem non lo faranno «perché sappiamo tutti che la sinistra ama la magistratura solo quando attacca la destra».
    «Fratelli d’Italia rimane coerente con le sue posizioni, e non le muta a seconda della convenienza politica: le scelte politiche di un governo non dovrebbero essere sottoposte all’approvazione della magistratura», ha aggiunto Meloni.
     

    • 1 min
    Ciarambino (M5S): «Si sta lucrando a danno di chi oggi ha difficoltà anche a mettere un piatto a tavola»

    Ciarambino (M5S): «Si sta lucrando a danno di chi oggi ha difficoltà anche a mettere un piatto a tavola»

    “La Campania è la seconda regione in Italia per aumento del costo della vita dopo l’emergenza Covid. Inaudito. Si sta lucrando a danno di chi oggi ha difficoltà anche a mettere un piatto a tavola».
    Lo ha scritto in un post su Facebook la candidata presidente del M5S alla Regione Campania, Valeria Ciarambino.
    «Tra i primi atti del mio mandato da presidente di Regione ci sarà quello di istituire un Osservatorio sui prezzi e i beni di consumo e di prima necessità, strumento che invano stiamo invocando da anni all’amministrazione uscente, e farò istituire un numero verde per segnalare eventuali aumenti ingiustificati. Contrasterò qualunque forma di sciacallaggio contro i miei cittadini, senza se e senza ma», ha assicurato Ciarambino.

     
     


     


     

    • 50 sec
    Vaccino anti Covid, Ilaria Capua: «Teniamo in mente che non ce ne sarà abbastanza per tutti»

    Vaccino anti Covid, Ilaria Capua: «Teniamo in mente che non ce ne sarà abbastanza per tutti»

    «Sintesi sulle scaramucce di oggi. Mentre si dibatte se rendere obbligatoria la vaccinazione, teniamo in mente che non ce ne sarà abbastanza per tutti. Urge, quindi un piano per la sua somministrazione per offrire una protezione strategica per il Paese e mirata a chi ne ha bisogno».
    È intervenuta così, nel dibattito sull'obbligatorietà di vaccinazione contro il Covid-19, la virologa Ilaria Capua, responsabile negli Usa dell’One Health Center of Excellence della University of Florida.
    Intervistata dal Tg1, Capua ha anche commentato la notizia che la Russia ha sviluppato il primo vaccino contro il Covid-19, spiegando che l'annuncio di Putin è «promettente» in quanto «il vaccino è stato definito efficace, stabile e controllato. Rimane il punto di domanda sull'efficacia della durata nel tempo. Cioè quanto dura l'immunità che viene stimolata da questo vaccino».
     

    • 56 sec
    Vaccino anti Covid, Galli: «Probabilmente all’inizio le dosi saranno contingentate per determinati gruppi di popolazione»

    Vaccino anti Covid, Galli: «Probabilmente all’inizio le dosi saranno contingentate per determinati gruppi di popolazione»

    «Non sappiamo se il vaccino arriverà, quando arriverà e quanto potrà essere distribuito. Parlare oggi di obbligatorietà del vaccino non ha senso compiuto perché il vaccino non c’è e quando ne avremo un certo numero di dosi le avremo probabilmente all’inizio contingentate per determinati gruppi di popolazione. L’obbligatorietà è uno strumento quando si vuole raggiungere l’immunità di gregge».
    Così Massimo Galli, primario infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano parlando del vaccino contro il Covid-19 durante la trasmissione "Timeline" su Sky TG24.
    Quanto all'obbligatorietà di vaccinazione, l'infettivologo ha detto che «è uno strumento per raggiungere l’immunità di gregge, quindi si deve definire in primo luogo quante persone devono essere vaccinate affinché tutta la popolazione sia protetta e poi si deve perseguire questo obiettivo». «Per raggiungerlo, può essere necessario imporre un’obbligatorietà della vaccinazione», ha aggiunto Galli.
     

    • 1 min

Customer Reviews

5.0 out of 5
1 Rating

1 Rating

Top Podcasts In Politics

Listeners Also Subscribed To