15 episodes

Milo, Pablo, Billo, Salio, Pecio e Simo sono sei amici da sempre e hanno tutti vent’anni. In Zetaverso, proveranno a scandagliare il mondo di oggi attraverso la loro prospettiva, la ricerca di un confronto anche generazionale e a dare vita a un dibattito e a uno scambio di opinioni con professori universitari, influencers, musicisti, comici, medici e con chiunque riuscirà a soddisfare le loro, ma anche le nostre, curiosità.

Zetaverso Storielibere.fm

    • Society & Culture

Milo, Pablo, Billo, Salio, Pecio e Simo sono sei amici da sempre e hanno tutti vent’anni. In Zetaverso, proveranno a scandagliare il mondo di oggi attraverso la loro prospettiva, la ricerca di un confronto anche generazionale e a dare vita a un dibattito e a uno scambio di opinioni con professori universitari, influencers, musicisti, comici, medici e con chiunque riuscirà a soddisfare le loro, ma anche le nostre, curiosità.

    Ep. 14 | Vita di strada e carcere con Chicoria

    Ep. 14 | Vita di strada e carcere con Chicoria

    In qualunque società, sulla carta, ad ogni azione illegale corrisponde una conseguenza penale. Tuttavia, non sempre la giustizia considera le motivazioni dietro a certe scelte e gli aspetti psicologici legati alla persona che commette un crimine, così come i detenuti sono spesso poco compresi e aiutati a livello umanitario.

    In questo episodio Milo e Salio ne hanno parlato con Chicoria, rapper e artista, ponendo il focus sulla sua esperienza in carcere e su alcuni aspetti migliorabili all’interno del sistema di detenzione in Italia.

    • 48 min
    Ep. 13 | Adolescenza, generazioni e disagio giovanile con Davide Calgaro

    Ep. 13 | Adolescenza, generazioni e disagio giovanile con Davide Calgaro

    Durante il corso dell’adolescenza diventa quasi necessario ricercare continui stimoli volti a superare i vari momenti di difficoltà, e allo stesso tempo di crescita, che essa rappresenta.
    Molti di questi momenti si legano al confronto con figure di riferimento appartenenti a generazioni diverse; per quanto ciò non sia assolutamente facile e realizzabile nel breve tempo, anche a causa delle differenze di età, opinioni e visioni del mondo, è al contempo uno step indispensabile verso la reciproca comprensione e crescita psicologica.

    In questo episodio Pecio e Pablo ne hanno parlato con Davide Calgaro, stand-up comedian, ponendo l’accento sui tentativi degli adolescenti di far valere il loro punto di vista e reprimere i disagi che un periodo di vita così complicato può portare con sé.

    • 25 min
    Ep. 12 | 20 anni e sentirli..in radio, con Filippo Grondona

    Ep. 12 | 20 anni e sentirli..in radio, con Filippo Grondona

    La radio nasce approssimativamente attorno alla metà degli anni 20’: in ogni caso da questo momento in poi essa subirà una continua e incessante trasformazione e processi di evoluzione che la porteranno col tempo ad entrare sempre più nella nostra quotidianità, date le sue molteplici funzionalità, a partire dai lunghi e noiosi viaggi in macchina ravvivati dall’ascolto di qualche evento sportivo, fino ad arrivare a quegli ascolti mattutini di notizie o particolari aneddoti d’attualità, in grado di calmierare il sonno proprio di noi tutti quando ci avviamo presto a lavoro, a scuola ecc…
    Tutto ciò per non citare ovviamente la riproduzione di brani musicali scelti ad hoc dagli autori e speaker che vi lavorano.

    In questo episodio Pecio e Billo sono stati in compagnia di Filippo Grondona, presentatore e speaker classe 2000, il quale ha dato il via alla sua carriera in ambito Radio a solo 13 anni, partendo dalla propria cameretta semplicemente con un microfono ed una personale web radio, per poi arrivare ad avere un ruolo di punta all’interno del famosissimo team di Radio R101.
    Si è poi parlato della storia del mondo radio, del lavoro che vi è dietro e che non si può vedere, di quali sono i comportamenti da adottare quando si è in onda e di diversi e interessanti aneddoti propri invece del fuori onda.

    • 24 min
    Ep. 11 | Politicamente corretti con Tommycassi

    Ep. 11 | Politicamente corretti con Tommycassi

    Nella nostra epoca capita spesso che le parole dette vengano giudicate come frasi politicamente scorrette, poiché anche una sola sentenza fuori luogo o un’uscita a vuoto possono costare un’intera carriera e l’immagine della singola persona.

    In questo episodio Milo e Pablo hanno avuto modo di parlarne con Tommy Cassi, trattando i temi dell’ironia e del peso che può avere una battuta, discutendo di quanto bisogna fare attenzione alla sensibilità delle persone quando si scherza, fino ad arrivare a parlare di comicità,stand up comedy e black humor.

    • 22 min
    Ep. 10 | Hate speech con Liliana Segre

    Ep. 10 | Hate speech con Liliana Segre

    Questo non è un episodio come gli altri e proprio per questo motivo, dopo aver ascoltato le parole di Liliana Segre, abbiamo sentito la necessità di riunirci tutti e sei in una riflessione finale.
    Le ragioni sono molteplici ma potrebbero essere riassunte semplicemente facendo riferimento all’importanza che la stessa ha avuto, continua e continuerà avere in futuro per noi giovani e più in generale per tutte le generazioni.
    Poter ascoltare le sue testimonianze e avere la possibilità di ottenere un confronto attivo con lei sono per noi motivo di orgoglio ed esemplificano l’obiettivo che vorremmo conseguire: informarci e informare

    In questo episodio Simo e Salio hanno parlato con Liliana Segre dell’hate speech e delle sue iniziative istituzionali per provare a contrastarlo, dell’odio e della facilità con la quale lo stesso può tramutarsi in “comportamenti attivi” e orrori mondiali, probabilmente nascendo e alimentandosi proprio all’interno dell’uomo stesso, e dell’amore e mancanza di indifferenza, forse le uniche due armi a disposizione per provare a combatterlo.

    • 13 min
    Ep. 09 | Autori, personaggi e romanzi gialli, dalla Bibbia a CSI con Paolo Roversi

    Ep. 09 | Autori, personaggi e romanzi gialli, dalla Bibbia a CSI con Paolo Roversi

    La scrittura è arte, sfogo, amore e morte, oltre che a una forma di comunicazione, qualunque sia il genere mediante il quale lo scrittore, che è umano, decide di esprimersi. Tra questi il “giallo” è senza dubbio riuscito a catturare i lettori, disponendo di trame narrative molto rapide e soprattutto essendo facilmente adattabile al mondo televisivo.

    Ma sarà meglio guardarsi un film o una serie tv piuttosto che leggersi un buon libro?

    In questo episodio Simo e Pablo hanno parlato con Paolo Roversi, noto scrittore di narrativa “gialla”, approfondendo quegli aspetti che influenzano lo scrittore nella stesura di un romanzo e che portano lo stesso a immedesimarsi nei personaggi di cui narra. Tutto ciò per poi giungere alle specificità del genere e ad analizzare congiuntamente, tra grasse risate e generali auspici, quale sia il rapporto vigente tra i ragazzi e la lettura.

    • 24 min

You Might Also Like