301 episodi

Wine soundtrack la voce della viticoltura e dell'enologia italiana attraverso le parole de suoi protagonisti. Scopri i nostri podcast su winesoundtrack.com

Segui Wine Soundtrack su Facebook, Twitter e Instagram oppure vista il nostro sito www.winesoundtrack.com

Wine Soundtrack - Italia Wine Soundtrack

    • Arte
    • 5,0 • 4 valutazioni

Wine soundtrack la voce della viticoltura e dell'enologia italiana attraverso le parole de suoi protagonisti. Scopri i nostri podcast su winesoundtrack.com

Segui Wine Soundtrack su Facebook, Twitter e Instagram oppure vista il nostro sito www.winesoundtrack.com

    Società Agricola Delle Selve - Alberto Volanti

    Società Agricola Delle Selve - Alberto Volanti

    La società agricola Delle Selve è nata nel 2011 quasi sottovoce, per non interrompere il flusso di questo podere che ha casa e radici antiche.
    Qui la vigna, l’olivo, gli alberi da frutto, il bosco, le siepi, ci sono sempre stati. Poi negli anni 90 è nata la prima azienda agricola che ha impiantato viti nuove e ha prodotto vini importanti.
    Noi siamo entrati nel solco di quella tradizione per realizzare vini semplici e naturali in questa splendida vallata.
    La nostra azienda è composta da tre corpi principali: la casa, la cantina e il magazzino/deposito. Negli ultimi anni l’azienda ha subito un’importante ristrutturazione e ampliamento. In primis sono stati ristrutturate la struttura adibita a cantina, ufficio e degustazione e la casa colonica. In seguito è stata creata una terza zona, perfettamente inserita nella collina: 200mq adibiti a ricovero attrezzi, magazzino e posteggio per i mezzi agricoli, il tutto a completare le necessità di autosufficienza di un’azienda in fase di sviluppo.
    Per noi la tutela dell’ambiente è una priorità. Qui si sente il volo del falco, lo sbattere d’ali dell’upupa, il becchettio del picchio, il saltellare della lepre, il grugnito del cinghiale e il timido passo del tasso e del capriolo. Tutto ciò lo vogliamo tutelare. Dal punto di vista della produzione siamo certificati Biologici e nonostante ciò usiamo ¼ dei trattamenti consentiti.
    Effettuiamo tra le viti trattamenti Biodinamici piantando orzo e favino a filari alterni (sovescio) per arricchire di azoto il terreno.
    Utilizziamo l’acqua del pozzo per irrigare le nostre piante e il nostro orto. Per quanto riguarda la struttura abbiamo installato pannelli fotovoltaici per essere indipendenti dal punto di vista energetico, un sistema di fitodepurazione delle acque reflue per essere indipendenti dal sistema fognario e un impianto di climatizzazione totalmente elettrico per ovviare al consumo di gas.
    Produciamo vini in modo naturale.Usiamo solo trattamenti biologici e biodinamici. Le uve sono raccolte a mano con passione e lavorate in giornata per mantenere la qualità del prodotto.
    Ad ogni vendemmia i nostri vini rispecchiano le particolarità dell’annata senza alcun intervento correttivo.

    • 19 min
    Fattoria Nicolucci - Alessandro Nicolucci

    Fattoria Nicolucci - Alessandro Nicolucci

    Dal 1885 l'azienda vitivinicola Fattoria Nicolucci di Nicolucci Alessandro produce pregiati vini a Predappio Alta, area di grande importanza storica nella viticoltura della Romagna. Sin dall'anno 1000, come riportano gli statuti comunali dell'epoca, l'economia locale era fondata sulla produzione del Sangiovese
    in numerose vigne suddivise dalle Signorie feudatarie fra i "vignaioli" che coltivavavno l'albero di Bacco. La Fattoria Nicolucci è la tipica aziend avitivinicola Italiana a conduzione familiare, retta dal concetto che vigne, territorio e clima sono tutt'uno; oggi la cantina e vigneti sono governati con i medesimi principi da Alessandro, enotecnico e quarta generazione della famiglia.
    Predappio ha il suo microclima, le sue tradizioni e la sua storia, tutto questo si riflette nei vini della "Fattoria Nicolucci di Nicolucci Alessandro".

    • 25 min
    Pacenti Franco - Lorenzo Pacenti

    Pacenti Franco - Lorenzo Pacenti

    L’azienda Franco Pacenti si trova in una zona tra le più vocate della denominazione Brunello di Montalcino. Siamo in Val D’Orcia, ai piedi della collina di Montalcino, nell’areale del Canalicchio. Il fondatore è Rosildo Pacenti, ma è il figlio Franco Pacenti a dare il nome all’azienda. Scelta non casuale, l’intenzione è di mettere al centro il fattore umano del vino: occorre un legame forte con il territorio in cui si opera e la capacità di rispettarlo, come fa il viticoltore che con la sua mano e il suo gusto rende unica ogni bottiglia. L’azienda si estende su una superficie di 36 ettari di cui 10 a vigneto. Qui viene coltivato esclusivamente Sangiovese, allevato a cordone speronato. Oggi il futuro è nelle mani di Lorenzo Pacenti, classe ’90, figlio di Franco. La sua è una formazione tecnica che si riflette nelle sue scelte, sempre fedeli ad uno spirito agronomico ed artigiano del vino, con grande rispetto per il terroir. A supportare l’attività aziendale anche le sorelle Lisa e Serena che curano rispettivamente la parte commerciale e l’accoglienza.

    • 16 min
    Fattoria Paradiso - Jacopo Melia

    Fattoria Paradiso - Jacopo Melia

    Ubicata in altitudine media, sul primo gradino dell’Appennino tosco- romagnolo affacciato al mare Adriatico, è assistita oltre che da un congeniale microclima, dall’amore che la famiglia Pezzi ha sempre nutrito per la vite in particolare (oltre al Sangiovese) per il Barbarossa, fiore all’occhiello aziendale, il Pagadebit e la Cagnina, vitigni di cui si era persa ogni traccia e che vennero restituiti al patrimonio regionale (1960) e che in seguito ottennero la D.O.C. la Vigna delle Lepri.
    Altro primato, nei primi anni ’70, la creazione del Sangiovese Vigna delle Lepri, prima riserva in assoluto di Sangiovese in purezza, consacrando ufficialmente la longevità di questo vino col la Manifestazione titolata dalla stampa nazionale “La Pasqua del Sangiovese” in cui cinquemila bottiglie “delle Lepri” stivate in una nevaia della villa nell’estate del ’79 tornarono alla luce ed al piacere della tavola il 9 giugno del 1985. il vitigno “Barbarossa” E’ senza dubbio il fiore all’occhiello di Fattoria Paradiso. Mario Pezzi individuò una pianta differente dalle altre nell’estate del 1954 durante una camminata di assaggio delle uve pre- raccolta in una vecchia vigna ormai destinata alla ruspa.
    Non riuscendo a catalogarne la varietà ed essendo stupito dalla dolcezza di quell’uva nonché della sua elegante freschezza decise di chiedere consiglio prima all’Istituto Agrario di Cesena e poi successivamente alle facoltà di viticultura ed enologia di S. Michele all’Adige e di Conegliano. Il risultato: nessuna assimilazione varietale con altre varietà già catalogate.
    Di lì poi la conferma del DNA. Probabilmente si tratta di una varietà antica non catalogata o un incrocio naturale come ne possono esistere decine in natura... non si sa. Mario Pezzi decise di propagare questa vite creandone un piccolo vigneto. Nel 1968 vinificò la prima vendemmia creando un emblema che oggi è presente nelle più importanti tavole del mondo.
    Decise di chiamare l’uva (e poi il vino) “Barbarossa” in memoria del fulvo imperatore Federico Barbarossa che soggiornò nel castello di Bertinoro durante il medioevo. Ancora oggi l’annata ’68 si presenta elegante e vivace.

    • 36 min
    Casa Paladin - Roberto Paladin

    Casa Paladin - Roberto Paladin

    Casa Paladin - Castello Bonomi, tutto è cominciato nel 1962, oggi sono quattro le realtà che fanno parte del panorama enologico di questa famiglia. È nel 2008 che i Paladin acquistano Castello Bonomi, azienda storica franciacortina situata sul Monte Orfano.
    Luogo magico e vocato per la produzione di uva per realizzare grandi spumanti. Spumanti senza tempo, capaci di maturare a lungo e dare soddisfazione negli anni. Qui regnano sovrani pinot nero e chardonnay, accompagnati da vigneti sperimentali di recupero di una verità autoctona, l’erbamat.
    Oggi la famiglia Paladin, capitanata dai fratelli Roberto e Carlo, conduce le aziende tra Friuli Venezia Giulia e Veneto, Bosco del Merlo e Paladin, la produzione dei vini in Valpolicella a marchio Casa Lupo, in Toscana il Chianti di Premiata Fattoria di Castelvecchi e infine in Lombardia Castello Bonomi.

    • 20 min
    Manaresi - Fabio Bottonelli

    Manaresi - Fabio Bottonelli

    Siamo Donatella e Fabio. Toccare la terra, sentire la vigna. Ogni pianta, da interpretare. Interventi da dosare. Attrezzature e macchine da capire.
    Decisioni da prendere, ogni momento. L’umiltà di imparare giorno dopo giorno.
    Questo è agricoltura.
    Sorgiamo al centro del podere sulla collina di Bella Vista e domina gli 11 ettari dei vigneti aziendali. Su una superficie di oltre 800 mq è dotata di tecnologie di ultima generazione, ed è parzialmente interrata sotto una casa rurale ristrutturata nei suoi volumi originari, limitando l’impatto visivo e garantendo così un ambiente ottimale per mosti e vini. Nella parte antica (del primo novecento), lasciata inalterata all’interno con i mattoni a vista e il pavimento in cotto, hanno trovato posto i locali per l’affinamento dei vini.
    Manaresi non è solo una cantina di produzione del vino, ma un luogo dove stare bene, incontrarsi, degustare, vedere come il vino si produce, confrontarsi e vivere un’esperienza. Spazi verdi e panoramici circondano la cantina, con punti relax e degustazione, percorsi di visita e osservazione. Eventi e situazioni in ‘contaminazione’ fra arte-cultura-vino-paesaggio, nella bella stagione all’aperto, sulla terrazza panoramica o nel parco con vista su Bologna o nei locali della cantina vecchia, o nella moderna zona degustazione con punto vendita diretta

    • 26 min

Recensioni dei clienti

5,0 su 5
4 valutazioni

4 valutazioni

Friscolata ,

Divertente e spumeggiante

Alla grande e sempre divertente ascoltare questo podcast!!!!

Dukapis ,

Veramente qualcosa di innovativo|

Di podcast ce ne sono a bizzeffe tanto più sul vino ma questo oltre ad essere veramente simpatico, rivela uno spaccato sconosciuto sui produttori di vino...attendiamo i nuovi episodi

Parlosoloquandoserve ,

Oltre al calice, piacevole ascolto!

Trenta domande al produttore per conoscere la sua storia e i suoi gusti personali, "gustosi" aneddoti e per avere qualche anticipazione dei trend del mondo enologico da chi il vino non solo lo conosce ma lo fa!

Top podcast nella categoria Arte

storielibere.fm
Vanity Fair Italia
Il Giornale dell'Arte
Società editrice il Mulino
Luca Bellinzona
Caffè Design

Potrebbero piacerti anche…