15 episodes

25 anni di CSOA il Molino a Lugano, almeno 50 anni di rivendicazioni per uno spazio autogestito in Ticino. Una storia infinta. La memoria è un ingranaggio collettivo, per questo vogliamo proporre un racconto a più voci e appassionato. Un modo per riflettere su quello che siamo e su quello che vogliamo diventare, per risalire il fiume del tempo, per socializzare la nostra storia con occhio critico e per costruire narrazioni che possano innescare un conflitto sociale.

Chi parla lo fa a titolo personale, non è una presa di posizione dell’assemblea. Gli episodi escono ogni due martedì e sono disponibili sul sito del Molino e sulle principali piattaforme di podcast.

Macerie è fatto da Olmo, Cy, Gerard, Paco, Esteban, Mattia e tutte e tutti coloro che hanno portato contributi e condiviso la propria storia. Le musiche sono di Victor Hugo Fumagalli, Artemondi e Incompetech. La grafica è curata da Complice Press, il supporto produttivo è assicurato dall’Associazione REC. Gli estratti audio provengono dall’archivio storico del CSOA il Molino.

Se vuoi aggiungere qualcosa o dire la tua su questa storia scrivi a macerie@inventati.org. Sentiti libera di inviare un vocale tramite WhatsApp o Telegram al numero +41 77 814 11 90 e condividere così la tua porzione di Macerie. La tua voce, i tuoi ricordi, ma anche le tue idee, le tue rivendicazioni saranno la base su cui costruire un episodio corale.

Macerie REC

    • News

25 anni di CSOA il Molino a Lugano, almeno 50 anni di rivendicazioni per uno spazio autogestito in Ticino. Una storia infinta. La memoria è un ingranaggio collettivo, per questo vogliamo proporre un racconto a più voci e appassionato. Un modo per riflettere su quello che siamo e su quello che vogliamo diventare, per risalire il fiume del tempo, per socializzare la nostra storia con occhio critico e per costruire narrazioni che possano innescare un conflitto sociale.

Chi parla lo fa a titolo personale, non è una presa di posizione dell’assemblea. Gli episodi escono ogni due martedì e sono disponibili sul sito del Molino e sulle principali piattaforme di podcast.

Macerie è fatto da Olmo, Cy, Gerard, Paco, Esteban, Mattia e tutte e tutti coloro che hanno portato contributi e condiviso la propria storia. Le musiche sono di Victor Hugo Fumagalli, Artemondi e Incompetech. La grafica è curata da Complice Press, il supporto produttivo è assicurato dall’Associazione REC. Gli estratti audio provengono dall’archivio storico del CSOA il Molino.

Se vuoi aggiungere qualcosa o dire la tua su questa storia scrivi a macerie@inventati.org. Sentiti libera di inviare un vocale tramite WhatsApp o Telegram al numero +41 77 814 11 90 e condividere così la tua porzione di Macerie. La tua voce, i tuoi ricordi, ma anche le tue idee, le tue rivendicazioni saranno la base su cui costruire un episodio corale.

    Voci fra le macerie @ Casa della Letteratura

    Voci fra le macerie @ Casa della Letteratura

    Questa non è un episodio classico di Macerie, ma la registrazione dell’incontro organizzato dalla Casa della Letteratura lo scorso 19 maggio 2022 presso la Villa Saroli di Lugano. L’incontro, intitolato Voci fra le macerie, è stato Moderato da Enrico Lombardi di naufraghi.ch. Ospiti: Olmo Cerri (in rappresentanza del più vasto collettivo) e Marko Miladinović che attraverseranno la storia sociale e culturale non solo del Ticino. Si ringrazia Fabiano Alborghetti. Info: www.casadellaletteratura.ch

    • 1 hr 15 min
    Fuoco, sgomberi e macerie - episodio riassuntivo - SONOHR

    Fuoco, sgomberi e macerie - episodio riassuntivo - SONOHR

    curato da Olmo Cerri. Musica: Victor Hugo Fumagalli, Jo-L, Fleischkäse; Materiale storico: Archivio CSOA il Molino; Postproduzione: Esteban Gonzales; Produzione: Associazione REC. 2022, 52 min.

    25 anni di sogni e di storia distrutti in una notte dalle ruspe. Il 29 di maggio del 2021 è stato sgomberato il centro sociale il Molino di Lugano e le autorità ne hanno fatto abbattere una parte. Un’azione violenta e assurda che ha causato un trauma collettivo e che ha profondamente scosso la popolazione luganese. Il Molino, il principale spazio autogestito nella Svizzera italiana, organizzava ogni anno centinaia di attività e coinvolgeva migliaia di persone. Il podcast Macerie ricostruisce, attraverso tante voci, le vicende di una realtà che ha inciso profondamente nello spazio culturale, sociale e politico del Ticino.
    25 Jahre Geschichte und Träume wurden in einer Nacht von Bulldozern zerstört: Am 29. Mai 2021 räumte die Polizei das soziokulturelle Zentrum il Molino in Lugano und liess einen Teil des Gebäudes abreissen. Eine brutale und absurde Aktion, welche die Bevölkerung von Lugano tief spaltete. Das Molino, der wichtigste selbst-verwaltete Raum in der italienischen Schweiz, organisierte jedes Jahr Hunderte von Aktivitäten, an denen Tausende von Menschen teilnahmen. Der Podcast Macerie rekonstruiert mit vielen Stimmen die Wandlungen dieser Institution, die den kulturellen, sozialen und politischen Raum des Tessins massgeblich geprägt hat.

    • 51 min
    #0 - Fuoco, sgomberi e macerie

    #0 - Fuoco, sgomberi e macerie

    Il 12 ottobre del 1996, 25 anni fa, dopo due decenni di rivendicazioni, a Lugano vengono occupati i Molini Bernasconi. Nulla sarà più come prima. Nel maggio 2021 il centro sociale viene sgomberato e le ruspe si accaniscono sull’ex macello. L’autogestione a Lugano torna nelle strade. Ci apprestiamo ad intraprendere un viaggio fra fuoco, sgomberi e macerie (macerie macerie). Un percorso nel cuore dell'autogestione, fra i suoi ideali e le sue contraddizioni.
    Dal 12 ottobre ogni martedì un nuovo episodio online. Non ne usciremo indenni.

    • 2 min
    #1 - Ce la prendiamo noi

    #1 - Ce la prendiamo noi

    In questo primo episodio di Macerie raccontiamo la storia dell’autogestione in Ticino partendo, idealmente, dall'insurrezione zapatista. Il 1996 in Ticino è stato un anno caldo: la festa al parco del Tassino, l'occupazione di Casa Cinzia a Bellinzona e l'invasione della sala del Consiglio Comunale da parte di Realtà Antagonista. “Se non ce la date, ce la prendiamo noi” era uno degli striscioni della manifestazione del 12 ottobre 1996, si rivendicava la ex-termica, e invece furono occupati i Molini Bernasconi. Da quel giorno a Lugano niente è stato più come prima.

    • 36 min
    #2 - Dai Molini al Molino

    #2 - Dai Molini al Molino

    Il momento più sorprendente di una rivoluzione è l’insurrezione: nei primi mesi l’occupazione dei Molini Bernasconi di Viganello richiama migliaia di persone e diventa un incredibile laboratorio sociale e culturale. Ma la realtà autogestita si trova presto a doversi confrontare con il contesto che la circonda: i rapporti con alcuni abitanti del quartiere, infastiditi dal trambusto generato e con le istituzioni, che faticano a comprendere questa realtà, non sono sempre facili. Internamente, nelle partecipatissime assemblee, non è facile tenere insieme le differenti anime che compongono i “Molini”, un esercizio che richiede un grande sforzo politico e umano. Nello stabile occupato si sta cercando di costruire un’alternativa radicale, di realizzare un sogno, confrontandosi con tutte le difficoltà e le contraddizioni che questo, inevitabilmente, comporta.

    • 30 min
    #3 - Lugano brucia

    #3 - Lugano brucia

    I Molini Bernasconi non potevano che finire bruciati, perché era troppo alto il loro potenziale sovversivo. E così è stato. In una notte di fine primavera, una mano ignota, appiccò un incendio nella biblioteca, situata nella torre principale del centro sociale. Un trauma, che contibuì a creare una netta distinzione: un prima ed un dopo. Un'inchiesta piena di lacune. L‘autogestione accettò la proposta delle autorità di spostarsi al Maglio, un ex albergo situato nella periferia industriale di Lugano, ma fu una scelta sofferta che creò dubbi e lacerazioni nel gruppo degli autogestiti.

    MACERIE diventa quindicinale. I temi trattati sono importanti e la raccolta di testimonianze, la discussione, il montaggio e la post produzione richiedono tempi maggiori. Idealmente usciremo quindi sempre di martedì ma ogni due settimane. Il nostro suggerimento è quindi quello di “abbonarsi” al podcast tramite la vostra piattaforma di ascolto preferita, e di seguire i vari canali di movimento che segnaleranno le nuove puntate.

    • 21 min

Top Podcasts In News

The Daily
The New York Times
Up First
NPR
The Tucker Carlson Show
Tucker Carlson Network
Pod Save America
Crooked Media
Candace
Candace Owens
The Ben Shapiro Show
The Daily Wire