71 episodes

Ciao e Benvenuta nella serie Podcast “Donna & Leadership Journal”.

In ogni puntata troverai un’articolo della nostra rivista fatta dalle Donne per le Donne, preparato appositamente per te per guidarti a realizzare la migliore versione della donna che è già in te.

Buon Ascolto!

Donna&Leadership Journal Donna&Leadership

    • Istruzione

Ciao e Benvenuta nella serie Podcast “Donna & Leadership Journal”.

In ogni puntata troverai un’articolo della nostra rivista fatta dalle Donne per le Donne, preparato appositamente per te per guidarti a realizzare la migliore versione della donna che è già in te.

Buon Ascolto!

    Le soft skill femminil una risorsa preziosa per il mondo del lavoro

    Le soft skill femminil una risorsa preziosa per il mondo del lavoro

    Ci sono soft skillfemminili?
    Iniziamo chiarendo cosa sono le soft skill e perché sono molto importanti nell’attuale scenario del business e nel lavoro.
    Se dovessimo fare un parallelo con il nostro smartphone potremmo dire che le soft skill sono tutte quelle applicazioni che ci permettono di ottenere funzioni diverse dal nostro cellulare e che possiamo implementare quanto vogliamo.
    Nello stesso tempo un cellulare senza un sistema operativo e una componente elettronica non può neppure essere acceso.
    Questo significa che affinché qualcosa funzioni ci deve essere da una parte la componente hard, che chiameremo in questo caso hard skill, ed una componente soft, che corrisponde alle soft skill.
    Nel nostro mondo moderno, molti aspetti hard sono svolti da computer, macchine elettroniche e sistemi informatici.
    Per esempio nell’ambito della casa, con l’invenzione prima della lavatrice, poi della lavastoviglie edi altri elettrodomestici, oramai tanto lavoro hard è svolto proprio da questi nuovi strumenti.

    • 10 min
    Casalinga un mestire che non si smette mai di fare

    Casalinga un mestire che non si smette mai di fare

    In Italia, il ruolo delle donne casalinghe è ancora ampiamente diffuso, con circa 7 milioni e 338 mila donne che dedicano il loro tempo alle faccende domestiche e alla cura della famiglia.
    Nonostante il loro contributo sia fondamentale per il benessere familiare e sociale, spesso queste figure vengono sovraccaricate di lavoro, sottovalutate e non adeguatamente riconosciute.
    Numero di casalinghe:
    Secondo l’Istat (2016), circa il 15% delle donne tra i 15 e i 64 anni in Italia è casalinga.
    La percentuale sale al 22% nel Mezzogiorno.
    Età: L’età media delle casalinghe è di 60 anni, ma il fenomeno è in crescita anche tra le giovani (8,5% sotto i 35 anni).
    Livello di istruzione: Il 74,5% delle casalinghe ha al massimo la licenza media inferiore.
    Situazione familiare: Il 42,1% delle casalinghe vive con figli, un quarto in coppia senza figli e il 19,8% dasola.

    • 9 min
    Empowerment Femminile

    Empowerment Femminile

    L’empowerment femminile nel mondo del lavoro è un argomento che merita un approfondimento, non solo per comprendere le sfide che le donne affrontano ma anche per celebrare i progressi compiuti e delineare i passi futuri verso una completa parità di genere.
    Troppo spesso si tende a considerare l’empowerment ossia“il potere” femminile come qualcosa che vuole “sconfiggere un possibile avversario” oppure che vuole “dominare su qualcosa o qualcuno”.
    Approfondire questo argomento vuol dire scoprire quale sia questo “vero potere femminile” e così, attraverso una combinazione di riflessioni storiche, esempi contemporanei e strategie future, possiamo insieme esplorare come l’abilità e il talento delle donne possano essere meglio riconosciuti e valorizzati nel contesto lavorativo.
    Possiamo dire che il silenziamento delle donne ha radici profonde nella storia, come evidenziato dall’esempio di Penelope nell’Odissea. Questo antico esempio di marginalizzazione della voce femmi- nile non è un caso isolato ma piuttosto un simbolo di una lunga tradizione di esclusione delle donnedalla sfera pubblica e decisionale.

    • 8 min
    Nuovo anno fare spazio al nuovo

    Nuovo anno fare spazio al nuovo

    Con l’inizio di un nuovo anno viene spontaneo chiedersi cosa fare di nuovo o cosa migliorare di noi stesse, del nostro lavoro o delle nostre relazioni.
    Con la domanda posta in questi termini viene più facile rispondere elencando aspettative, desideri, ambizioni, necessità che vorremmo soddisfare.
    In questo modo avvertiamo un senso di direzione o possibili direzioni che ci rendono più chiara la traiettoria, ma accade anche che pur avendo chiarezza di visione e di direzione, poi non riusciamo a realizzare quello che volevamo, ci accorgiamo nel durante che tutto non è così chiaro e in sequenza.
    Quando questo succede, anche quello che nel frattempo abbiamo concretizzato ha un forte retrogusto di insoddisfazione per qualcosa che ci sfugge, che ci disorienta e non sappiamo individuarne la causa.

    • 8 min
    Libera la mente quando troppo è troppo

    Libera la mente quando troppo è troppo

    In questo periodo dell’anno, sarà per l’avvicinarsi della fine di un anno, saranno gli impegni per lavoro e famiglia in concomitanza con l’organizzazione delle varie ricorrenze, delle sognate vacanze invernali, saranno gli accadimenti che ci preoccupano... siamo forse troppo occupate!
    Occupate a pensare, a organizzare, a preparare, a fare e sbrigare... e questo occupa tutto il nostro spazio vitale.“Il troppo stroppia” e così rischiamo di avvertire un senso di ineguatezza perché non riusciamo afare quello chevolevamo, un senso difrustrazione perchénon ci sentiamomai abbastanza e,soprattutto, un senso di sopraffazione che ci arriva attraverso lo stress e i vari sintomi con cui si manifesta: stanchezza,insonnia, nervosismo,apprensione,svogliatezza e altri come mal di testa,crampi allo stomaco etc..

    • 8 min
    Progetti e Business Plan

    Progetti e Business Plan

    Sentiamo o leggiamo spesso di iniziative di sostegno, o bandi, o finanziamenti per progetti dove le donne sono protagoniste.
    Per agevolare l’occupazione delle donne nel mondo del lavoro ci sono numerose iniziative locali, naziona- li e internazionali che sono pronte a sostenere i progetti, e noi donne siamo pronte?
    Abbiamo un progetto?
    Abbiamo un Business Plan da presentare?
    Avere un progetto signi- fica prima di tutto aver deciso di volersi occupare in qualcosa di specifico, oggettivo e realizzabile.

    • 8 min

Top Podcasts In Istruzione

Learning English Conversations
BBC Radio
6 Minute English
BBC Radio
Learning English from the News
BBC Radio
TED Talks Daily
TED
The Jefferson Fisher Podcast
Civility Media
Learn English with Coffee Break English
Coffee Break Languages