332 episodi

Scientificast e’ stato il primo podcast indipendente a tema scientifico in Italia.

Fondato nel 2007, Scientificast si propone di portare alle orecchie di un pubblico appassionato, informazioni, news e concetti di carattere scientifico con un taglio divulgativo, semplice ma rigoroso.

Da Marzo 2012 Scientificast diventa Associazione Culturale per la divulgazione scientifica utilizzando il blogging e il podcasting come principali strumenti di comunicazione avvalendosi di validi collaboratori provenienti dal mondo della ricerca e della divulgazione scientifica.

Scientificast Scientificast

    • Scienze
    • 4,5 • 505 valutazioni

Scientificast e’ stato il primo podcast indipendente a tema scientifico in Italia.

Fondato nel 2007, Scientificast si propone di portare alle orecchie di un pubblico appassionato, informazioni, news e concetti di carattere scientifico con un taglio divulgativo, semplice ma rigoroso.

Da Marzo 2012 Scientificast diventa Associazione Culturale per la divulgazione scientifica utilizzando il blogging e il podcasting come principali strumenti di comunicazione avvalendosi di validi collaboratori provenienti dal mondo della ricerca e della divulgazione scientifica.

    Sinkhole nucleari di tanto tempo fa, in galassie lontane lontane

    Sinkhole nucleari di tanto tempo fa, in galassie lontane lontane

    Nell’ultimo fine settimana di luglio, vicino alla città cilena di Tierra Amarilla, è comparsa improvvisamente una voragine di 25 metri di diametro e 200 di profondità. Ne approfittiamo per raccontare qualcosa sui cosiddetti sinkhole, da noi conosciuti come doline, sprofondamenti che si presentano nell’arco di poche ore, e diamo un’idea della distribuzione dei sinkhole in Italia.

    Nell'intervento esterno di questa puntata, Leonardo intervista Nicola Prezza, un informatico teorico fresco vincitore di un grant ERC, che ci spiega le strutture dati complesse che si usano per  cercare sequenze all’interno di un DNA.

    Dopo l'intervento esterno parliamo dello stato della centrale nucleare ucraina di  Zaporizhzhia e delle dichiarazioni della IAEA al riguardo, dello stato delle centrali nucleari in Germania alla luce dell'incremento del costo del gas in Europa.

    In chiusura parliamo di uno dei primi articoli che utilizzano di dati del James Webb telescope, "Molto tempo fa, in una galassia molto lontana", come dice l'articolo.

    • 49 min
    Zombie power

    Zombie power

    Rispondendo ad una domanda di un nostro ascoltatore, Giorgio ci parlerà del progetto Terra Power. Un’azienda, a cui partecipa anche Bill Gates, che sta cercando di sviluppare un tipo di reattore nucleare in grado di sfruttare al 100% l’uranio a nostra disposizione. Ma mettere in pratica l’idea è tutt’altro che banale.

    Romina intervista nell’intervento esterno la farmacista Alice Loreti, che ci spiega la differenza tra farmaci originali ed equivalenti. Inoltre ci dà anche qualche notizia sugli integratori.

    Questa settimana il momento della barza brutta lascia spazio a un argomento d’attualità più serio. Con l’inizio della campagna elettorale per le elezioni politiche, Andrea e Giorgio riflettono sull’importanza di sensibilizzare le istituzioni sui problemi ambientali.

    Tornando alla scienza, Andrea ci parla di alcuni fenomeni appena osservati nei buchi neri. Sembra che dopo alcuni fenomeni si notano dei lampi ritardati anche di mesi. Potrebbe essere dovuto al modo in cui la materia interagisce con questo mostro celeste.

    • 58 min
    Supervermi mangiatelescopi precari

    Supervermi mangiatelescopi precari

    Puntata 418 con  Luca e Marco ai microfoni.

    Iniziamo tornando sull'argomento  dei vermoni (in realtà larve di coleottero)  in grado di nutrirsi con plastica e polistirolo.

    Nel servizio esterno Silvia Kuna intervista Irene Bossert, medico nucleare presso la Fondazione Maugeri di Pavia, per illustrare il presente, il futuro prossimo e le prospettive più promettenti della terapia radiometabolica, il settore terapeutico della medicina nucleare.

    Tornati nello studio virtuale Luca ha una barza niente male, poi per riprenderci parliamo di argomenti più allegri come il precariato / carne da macello della ricerca in Italia e in Giappone. Chiudiamo realmente con un argomento allegro: i primi risultati del telescopio James Webb.







    Per saperne di più:

    Vermoni
    https://www.abc.net.au/news/2022-06-10/qld-polystyrene-eating-superworms-research-recycling-waste/101132574

    https://www.biorxiv.org/content/10.1101/2022.05.16.492041v1.abstract


    Esterna e radiobiologia
    https://www.iaea.org/topics/radionuclide-therapy
     https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK557741/
     https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK11464/
     https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34385340/
     https://www.instagram.com/ire_amberle/

    Precariato

    https://www.nature.com/articles/d41586-022-01935-1

    James Webb

    https://webbtelescope.org/news/first-images/gallery

    • 58 min
    Lo spazio delle meduse infantili

    Lo spazio delle meduse infantili

    Giuliano e Anna aprono la puntata con un argomento bonus non programmato, che non vi sveliamo qui, seguito da una meravigliosa spiegazione by Giuliano di come le meduse pungono.

    Una recente ricerca ha infatti fotografato tutti gli stadi dell’espulsione degli aghi con le tossine svelando il mistero di questo complicato, bellissimo, ed efficace meccanismo. I risultati aprono le porte anche a sviluppi in ambito di tecnologia medica dando ispirazione su come migliorare la somministrazione locale di farmaci usando microaghi.

    Giorgio nell’esterna ci porta in giro per il sistema solare insieme a Francesca Luoni, dottoranda del GSI di Darmstadt. Insieme a loro scopriremo quali sfide ci riserva il futuro per proteggere dalle radiazioni gli astronauti che esploreranno il cosmo.

    Anna, dopo non una, ma ben due barze brutte anch’esse multidisciplinari, ci parla della conferenza a cui ha appena partecipato, discutendo con Giuliano del ruolo delle conferenze nella scienza e raccontando quali ricerche si stanno svolgendo in questo momento in laboratori in giro per il mondo per capire come si sviluppa la mente nel primo anno di vita.

    • 1h 7 min
    Premiatissimi neutrini a guida autonoma

    Premiatissimi neutrini a guida autonoma

    Di nuovo un connubio tra la matematica e la fisica, con una spruzzata di informatica in questa puntata numero 416.

    Romina ci parla dei premi della IMU (International Mathematical Society), in particolare delle Medaglie Fields, il più alto riconoscimento che viene dato ai matematici. I quattro vincitori hanno portato rilevanti risultati nel campo della Matematica. Abbiamo dimostrazioni di congetture da tempo irrisolte in teoria dei numeri, fisica matematica, geometria e teoria dei grafi.

    Nell'intervento esterno Leonardo Maccari intervista Michele Segàta ricercatore UNITN sul platooning e su come far andare le auto tutte attaccate in modo autonomo.

    Dopo una barza che vi lascerà col fiato sospeso...Andrea ci racconta del neutrino sterile. In particolare di come questa entità sia stata introdotta dai fisici per spiegare alcune incongruenze nei risultati degli esperimenti, ma in realtà preferirebbero che non ci fosse!

    • 49 min
    I predatori della particella perduta

    I predatori della particella perduta

    Puntata 415, che voi lo vogliate o no. In apertura – su richiesta da Telegram – Marco e Romina descrivono il funzionamento dei vari tipi di rivelatori di particelle e di come vadano adattati ai vari contesti di misura (spazio, terra, sottoterra).

    Kuna intervista Martina Carnio, laureata in ingegneria aeronautica e una tra i molti organizzatori del festival Galactic Park ( http://www.galacticpark.it/ ) che si svolgerà tra il Civico Planetario Ulrico Hoepli ( https://lofficina.eu/ ) e i Giardini di Porta Venezia di Milano, il prossimo 24 settembre. Martina ci svela un po’ l’evento, racconta l’esperienza di organizzare un festival a tema scientifico per la prima volta e dà qualche consiglio a un appassionato che volesse cimentarsi a fare lo stesso.

    Dopo la solita barza, Romina ci racconta di come l’equazione di Lotka-Volterra descrive il rapporto tra prede e predatori.

    • 52 min

Recensioni dei clienti

4,5 su 5
505 valutazioni

505 valutazioni

Leoni Matteo ,

Imparare cose nuove è bello.

Ho letto una recensione in cui l’utente chiede chi riesce ad ascoltarvi per un’ora.

IO.

Grazie.

Maxstirner ,

Bravissimi

Siete bravi ed estremamente simpatici. La scienza e la divulgazione scientifica hanno bisogno di persone come voi.

LO SCAPOLO ARISTOCRATICO ,

OROSCOPI

METTERE GLI OROSCOPI AD INIZIO E' PENOSO COMUNQUE SIANO FATTI

Top podcast nella categoria Scienze

storielibere.fm
Il Post
Francesca De Ruvo, Ruggero Rollini, Andrea Tavernaro, Francesca Zavino
Ryan Silverstone
storielibere.fm
Amedeo Balbi

Potrebbero piacerti anche…

storielibere.fm
RSI - Radiotelevisione svizzera
Nova Lectio
Focus
A cura di: Fabrizio Mele
Il Post