21 episodes

L’H-factor”, o fattore umano, è quell’elemento che contraddistingue ogni organizzazione fatta per l’appunto di persone. Ne è il cuore pulsante, che vive all’interno di esse.
E questo podcast vuole raccontare le esperienze e testimonianze di un nuovo paradigma emergente, in grado di combinare processi, obiettivi, strategie e risultati con la complessità e le dinamiche del fattore umano, permettendo così alle persone di vivere da esseri umani le proprie realtà lavorative.

Noi siamo Massimo Lavelli e Daniela Ferdeghini, e insieme incontreremo diversi esperti e visionari, che con le loro storie e lezioni imparate ci accompagneranno in questo emozionante viaggio.

Il podcast desidera ispirare una leadership in grado di accogliere la complessità umana, creare e modellare organizzazioni in grado di integrare visioni e prospettive differenti, così da affiancare alla competitività ed il profitto maggior senso e significato per le persone che le vivono.

Come si fa ad essere umani nelle organizzazioni?


Musica: Massimiliano Pesce
Grafica: Stefano Ponti

H-factor Massimo Lavelli e Daniela Ferdeghini

    • Society & Culture

L’H-factor”, o fattore umano, è quell’elemento che contraddistingue ogni organizzazione fatta per l’appunto di persone. Ne è il cuore pulsante, che vive all’interno di esse.
E questo podcast vuole raccontare le esperienze e testimonianze di un nuovo paradigma emergente, in grado di combinare processi, obiettivi, strategie e risultati con la complessità e le dinamiche del fattore umano, permettendo così alle persone di vivere da esseri umani le proprie realtà lavorative.

Noi siamo Massimo Lavelli e Daniela Ferdeghini, e insieme incontreremo diversi esperti e visionari, che con le loro storie e lezioni imparate ci accompagneranno in questo emozionante viaggio.

Il podcast desidera ispirare una leadership in grado di accogliere la complessità umana, creare e modellare organizzazioni in grado di integrare visioni e prospettive differenti, così da affiancare alla competitività ed il profitto maggior senso e significato per le persone che le vivono.

Come si fa ad essere umani nelle organizzazioni?


Musica: Massimiliano Pesce
Grafica: Stefano Ponti

    Essere umani nelle organizzazioni

    Essere umani nelle organizzazioni

    Ciao a tutti e benvenuti al podcast “H-factor: essere umani nelle organizzazioni”.

    L’“H factor”, o “fattore umano”, è quell’elemento che contraddistingue ogni organizzazione fatta per l’appunto di persone. Ne è il cuore pulsante, che vive all’interno di esse.
    E questo podcast vuole raccontare le esperienze e testimonianze di un nuovo paradigma emergente, in grado di combinare processi, obiettivi, strategie e risultati con la complessità e le dinamiche del fattore umano, permettendo così alle persone di vivere da esseri umani le proprie realtà lavorative.

    Noi siamo Massimo Lavelli e Daniela Ferdeghini, e insieme incontreremo diversi esperti e visionari, che con le loro storie e lezioni imparate ci accompagneranno in questo emozionante viaggio.

    Il podcast desidera ispirare una leadership in grado di accogliere la complessità umana, creare e modellare organizzazioni in grado di integrare visioni e prospettive differenti, così da affiancare alla competitività ed il profitto maggior senso e significato per le persone che le vivono.

    Come si fa ad essere umani nelle organizzazioni?”

    • 1 min
    Ep. 1 Andrea Provaglio su leadership e complessità delle organizzazioni emergenti (Parte 1)

    Ep. 1 Andrea Provaglio su leadership e complessità delle organizzazioni emergenti (Parte 1)

    Andrea Provaglio è il protagonista della prima e della seconda puntata. Leader carismatico e figura di riferimento del panorama agile italiano, Andrea supporta i leader e le organizzazioni nell’affrontare il proprio processo di trasformazione verso una realtà più adatta a far fronte le richieste e necessità del 21esimo secolo. Insieme ad Andrea faremo un viaggio all’interno delle organizzazioni che si basano sul lavoro cognitivo, scoprendo quali sono le necessità, le sfide e le difficoltà maggiormente percepite dalle persone che ne fanno parte, insieme a strumenti e pratiche che possono tornare utili ad affrontare efficacemente il mondo odierno.

    • 35 min
    Ep. 2 Andrea Provaglio su leadership e complessità delle organizzazioni emergenti (Parte 2)

    Ep. 2 Andrea Provaglio su leadership e complessità delle organizzazioni emergenti (Parte 2)

    Il protagonista del secondo episodio è Andrea Provaglio, nella seconda parte della sua intervista. Insieme ad Andrea andremo più nel concreto nella ricerca di soluzioni e consigli utili per aiutarci ad avvicinare le nostre organizzazioni al 21esimo secolo. Affronteremo in particolare due aspetti: lo sforzo enorme richiesto ai leader nel guidare e difendere questo profondo processo di cambiamento e gli interventi strutturali e di processo che occorrerebbe adottare per sostenere il percorso affinché sia efficace.
    Inoltre, condivideremo esempi concreti di organizzazioni innovative che già hanno deciso di affrontare questo tipo di sfide, analizzando le loro caratteristiche, le condizioni che potrebbero aver favorito l’inizio del loro percorso, e le modalità operative che hanno scelto di adottare.
    Verrebbe da chiedersi: perché tutto questo?
    Nella conversazione emergerà quanto il mondo odierno sia già inevitabilmente cambiato, ed emergerà anche quali azioni e pratiche potremmo adottare per reagire a tutto ciò: è forse arrivato il momento di osservarsi intorno in maniera seria, guardando a realtà organizzative quasi “insolite” che hanno deciso di lavorare in maniera diversa, per cercare modi nuovi di relazionarci sia con le nostre persone che con il mercato in cui lavoriamo.
    Perchè sono i tempi odierni a richiederlo, e le persone ne sentono sempre più il bisogno.

    • 29 min
    Ep. 3 Carlo Giardinetti sull'evoluzione e l'apprendimento nelle organizzazioni di oggi e di domani (Parte 1)

    Ep. 3 Carlo Giardinetti sull'evoluzione e l'apprendimento nelle organizzazioni di oggi e di domani (Parte 1)

    Il nostro viaggio prosegue con un nuovo ospite che sarà protagonista delle prossime due puntate: Carlo Giardinetti. Carlo in qualche modo ha vissuto tre vite: in gioventù come calciatore professionista, poi come brillante manager nell' ambito del turismo e dell'ospitalità, oggi nell'ambito dell'educazione ricopre diversi ruoli di rilevanza presso prestigiose università e business schools: la Franklin university e il Taylor Institute in Svizzera e la Harvard University di Boston. Ha partecipato, nel suo recente passato, ad esperimenti organizzativi fondati sull'auto organizzazione e la leadership diffusa; sostiene oggi approcci educativi che aiutano gli individui a crescere e promuovere un'organizzazione con al centro le persone e la loro voce. In questa intervista spazieremo dalle organizzazioni al mondo dell'educazione passando attraverso nuovi scenari emergenti e i bisogni che ne scaturiscono: come preparare i giovani verso la loro autorealizzazione? E come aiutare le persone all'interno delle organizzazioni ad affrontare il complesso mix generazionale a cui assistiamo?

    • 39 min
    Ep. 4 Carlo Giardinetti sull'evoluzione e l'apprendimento nelle organizzazioni di oggi e di domani (Parte 2)

    Ep. 4 Carlo Giardinetti sull'evoluzione e l'apprendimento nelle organizzazioni di oggi e di domani (Parte 2)

    Nella prima parte Carlo ci ha accompagnati con maestria nella comprensione dei presupposti che stanno guidando alcune organizzazioni illuminate verso sperimentazioni di leadership diffusa: partendo dalle sue esperienze personali ci ha aiutati a capire che uno dei passi fondamentali per andare in questa direzione è favorire la sicurezza psicologica delle persone e ascoltare la loro voce.
    Nella seconda parte ripartiremo dalle sfide e dai passi concreti che organizzazioni e leader hanno davanti nel lungo viaggio verso la valorizzazione del fattore umano.
    Scopriremo l’originalità del pensiero di Carlo che ci descriverà le “organizzazioni barbapapà” e i leader con in mano un mixer, nella complessa ricerca della formula più efficace per massimizzare il potenziale degli individui e delle organizzazioni stesse.
    Parleremo anche del particolare momento storico che viviamo in cui tante generazioni, con caratteristiche molto diverse, coesistono all’interno delle organizzazioni e come sia possibile creare un contesto che tragga il massimo del beneficio da questo incontro di diversità.
    Concluderemo la nostra intervista con un’interessante riflessione sul futuro dell’educazione, per i giovani che entrano nel mondo del lavoro e per gli adulti che già sono al suo interno: formazione alle virtù, abitudine al confronto intergenerazionale sin dalla scuola, formazione in azienda che scardini antichi taboo e si sposti anche sulla dimensione dell’”essere” come apprendimento alla trasformazione di sé.
    E infine le tre dimensioni di cui è importante prendersi cura: il sé, la comunità e il resto del mondo, le tre aree su cui abbiamo bisogno di apprendere costantemente per realizzare in profondità il fattore umano.

    • 39 min
    Ep. 5 Marta Avesani sull’economia come modello sociale evolutivo (Parte 1)

    Ep. 5 Marta Avesani sull’economia come modello sociale evolutivo (Parte 1)

    Marta è una giovane consulente e formatrice in ambito sostenibilità, economia del bene comune e responsabilità sociale d'impresa. Nella sua vita, da studente e ricercatrice prima e professionale ora, si occupa di lavorare insieme a persone ed imprese nello sviluppo concreto di un approccio sostenibile, paradigma che permette di tenere uniti le sfide e i problemi sia a livello sociale, che ambientale che economico e trattarli in un’unica visione di prosperità e bene comune per tutti. E’ attualmente partner e fondatrice di diverse realtà e movimenti, tra i quali l’Economia del Bene Comune per il quale è vice-presidente e la Rete Verso (Verona Sostenibile).
    In questa intervista abbiamo voluto esplorare insieme a Marta forse uno degli aspetti più delicati e controversi delle organizzazioni, e cioè il lato economico, domandandoci diverse cose: che impatti esso abbia sulle persone nelle realtà sia sociali e che di impresa, che tipo di effetti collaterali questi impatti generano, se ce ne sono, e se esistono delle alternative nel modo con il quale le realtà possano fare economia, tra cui anche il profitto. Grazie a Marta, cercheremo di affrontare con serenità e attenzione questi importanti temi.

    • 41 min