5 episodes

«Leggere il mondo con Paulo Freire, alla scoperta della pedagogia degli oppressi» è un ciclo di podcast per narrare il pensiero del grande educatore brasiliano, a 100 anni dalla nascita, attraverso luoghi, testimonianze. L’iniziativa, a cura di Paolo Vittoria, consiste in 4 puntate da 10 minuti ciascuna. In forma leggera ma profonda, i podcast vogliono aprire dei percorsi affinché si possa (ri)scoprire e (re)inventare Paulo Freire.
Regia di Andrea De Rosa, sound design Luigi Petrazzuolo, voci narranti Marco Boccitto e Paolo Vittoria, con la partecipazione di Pierfrancesco Di Mauro, musiche Alessio Arena, illustrazione Costanza Fraia, prodotto in collaborazione con Upside e Apogeo Records per il manifesto.

Leggere il mondo con Paulo Freire il manifesto

    • Kids & Family

«Leggere il mondo con Paulo Freire, alla scoperta della pedagogia degli oppressi» è un ciclo di podcast per narrare il pensiero del grande educatore brasiliano, a 100 anni dalla nascita, attraverso luoghi, testimonianze. L’iniziativa, a cura di Paolo Vittoria, consiste in 4 puntate da 10 minuti ciascuna. In forma leggera ma profonda, i podcast vogliono aprire dei percorsi affinché si possa (ri)scoprire e (re)inventare Paulo Freire.
Regia di Andrea De Rosa, sound design Luigi Petrazzuolo, voci narranti Marco Boccitto e Paolo Vittoria, con la partecipazione di Pierfrancesco Di Mauro, musiche Alessio Arena, illustrazione Costanza Fraia, prodotto in collaborazione con Upside e Apogeo Records per il manifesto.

    Recife sempre

    Recife sempre

    ULTIMA PUNTATA: Luca O Zulù Persico voce dei 99 POSSE interpreta, con Paolo Vittoria, Recife Sempre, poesia scritta
    da Paulo Freire durante l’esilio di Santiago del Cile nel 1969. La musica di Alessio Arena evoca la
    dolcezza e l’amarezza della saudade, della lontananza, di un esilio sofferto per il bisogno di
    giustizia. La poesia è pubblicata in Vittoria, P. Narrando Paulo Freire Carlo
    Delfino, 2008 pp 65-67

    LEGGERE IL MONDO CON PAULO FREIRE progetto di Paolo Vittoria per Il Manifesto è stato
    realizzato con la regia di Andrea di Rosa, sound design di Andrea Petrazzuolo. Partecipazioni
    speciali: Luca Persico O’Zulu, Marco Boccitto, Nita Freire. Musiche di Alessio Arena e Luigi
    Esposito. Presentazioni di Pierfrancesco di Mauro.

    • 4 min
    L'inedito possibile

    L'inedito possibile

    Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, è arrivato a insultare Paulo Freire definendolo
    pubblicamente un “energumeno”. Questa persecuzione della memoria di Paulo Freire segnala in
    realtà la potenza del suo pensiero radicata in movimenti sociali, rurali ed urbani, che nell’essere
    soggetti di processi di educazione popolare, costruiscono quello che ancora non c’è, ma può
    essere creato… l’inedito possibile

    • 8 min
    A scuola da un lavoratore

    A scuola da un lavoratore

    A SCUOLA DA UN LAVORATORE: terza puntata di Leggere il mondo con Paulo Freire.
    Scritta e narrata da Paolo Vittoria. Letture di Marco Boccitto. Regia di Andrea de Rosa. Sound design di Luigi Petrazzuolo. Presentazioni Pierfrancesco Di Mauro. Musiche di Alessio Arena e Luigi Esposito. Prodotto in collaborazione con Upside e Apogeo Records per Il Manifesto.

    DESCRIZIONE DELLA PUNTATA:
    Paulo Freire, durante una conferenza, riceve da un lavoratore la più dura e rivoluzionaria delle lezioni. La veemente critica sarà come un libro tenuto sempre aperto per rileggere la propria pratica educativa: un discorso che non ha mai dimenticato e da cui ha imparato “il sapere di classe”…

     

    • 9 min
    Imbracciare l'arma del dialogo

    Imbracciare l'arma del dialogo

    IMBRACCIARE L’ARMA DEL DIALOGO: seconda puntata - scritta e narrata da Paolo Vittoria - Regia di Andrea De Rosa, sound design Luigi Petrazzuolo, presentazioni di Pierfrancesco Di Mauro, musiche Alessio Arena, prodotto in collaborazione con Upside e Apogeo Records per il manifesto..

    DESCRIZIONE DELLA PUNTATA

    Aver alfabetizzato 400 persone in 40 giorni effettivi costò a Paulo Freire altrettanti giorni di prigionia. Con il colpo di Stato del 1964 la repressione militare in Brasile, arbitraria e violentissima, utilizzò il pretesto della minaccia comunista, per condannare l’educatore come nemico della patria e sovversivo. Freire, costretto all’esilio, non rinunciò al progetto di costruire una comprensione sempre più critica e liberatrice dell’educazione, esortando attraverso la sua pratica politica ad “imbracciare l’arma del dialogo”.

    • 13 min
    Il bambino all’ombra degli alberi di mango

    Il bambino all’ombra degli alberi di mango

    L'educatore Freire e il bambino Paulo. I paesaggi tropicali che disegnano Recife, città del nordest del Brasile dove Paulo nacque nel 1921, cent’anni fa. Recife, dove la povertà, la miseria ma anche la creatività di un popolo sono parte della storia di un Paese – il Brasile –frutto di secoli di depredazione, di una violentissima colonizzazione che ha creato e riprodotto colonizzazioni e violenze interne, anche alle singole coscienze. Un sistema che fino ad oggi pone piccola parte della popolazione nel privilegio degli “oppressori” e la maggioranza nell’indigenza degli “oppressi”. Questa realtà era letta da Paulo fin dall’infanzia, dall’ombra di un albero di mango.

    • 11 min

Top Podcasts In Kids & Family

Calm Parenting Podcast
Kirk Martin
Good Inside with Dr. Becky
Dr. Becky Kennedy
Greeking Out from National Geographic Kids
National Geographic Kids
Circle Round
WBUR
Brains On! Science podcast for kids
American Public Media
Wow in the World
Tinkercast | Wondery