305 episodes

pordenonelegge.it è un festival che unisce le persone sulla base dell’amore più bello che esista, l’amore per le storie, per i racconti, per i sogni: in una parola, per la letteratura.
Ascolta le voci di scrittori, filosofi, giornalisti, poeti, artisti che si sono alternati in un palco ideale dove non esistono differenze di ruolo, ma dove suona la parola di una cultura che si confronta per necessità, verità e vocazione, con i problemi reali del nostro tempo.

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori Fondazione Pordenonelegge.it

    • Arts

pordenonelegge.it è un festival che unisce le persone sulla base dell’amore più bello che esista, l’amore per le storie, per i racconti, per i sogni: in una parola, per la letteratura.
Ascolta le voci di scrittori, filosofi, giornalisti, poeti, artisti che si sono alternati in un palco ideale dove non esistono differenze di ruolo, ma dove suona la parola di una cultura che si confronta per necessità, verità e vocazione, con i problemi reali del nostro tempo.

    I Calmo - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    I Calmo - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    Duino Aurisina è terreno privilegiato di ispirazione poetica: si narra che su uno scoglio posto nella piccola insenatura sotto il castello di Duino venisse a meditare Dante Alighieri, ospite di Pagano della Torre. Quello scoglio, ormai famosissimo, è per tutti lo "Scoglio di Dante", un piccolo promontorio di roccia carsica che ricorda il lungo esilio dell’Alighieri. E d'altra parte Duino Aurisina è anche il confine meridionale, l'estremo limite della terra italiana che Rilke ha raggiunto pure viaggiando nella sua vita per tanta parte d'Europa. A Duino Aurisina, dunque, i due poeti sono portati dall'immaginazione in un luogo ideale dove trova vicinanza la comune tensione della parola poetica.

    Così Fondazione Pordenonelegge con il Comune di Duino Aurisina e grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia ha dato vita al progetto "Dante e Rilke: la parola e l'angelo".

    A novembre 2021 è stato lanciato un contest per la composizione di un melologo sulle opere dei due autori – il “Sommo” Dante Alighieri e il poeta Rainer Maria Rilke, noto per le “Elegie Duinesi” – Da articolarsi in tre brani per pianoforte e voce, ciascuno dai 6 ai 12 minuti.

    La giuria composta da:

    - Domenico Clapasson, docente di pianoforte al Conservatorio “Marenzio” di Brescia;

    - Carlo Pedini, compositore e docente di Teoria e Analisi, Composizione e Direzione al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia;

    - Luigi Radici, artista

    affiancata da:

    - Gian Mario Villalta, direttore artistico pordenonelegge;

    - Alberto Gaffi, editore;

    - Fabrizio Spadotto, Regione Friuli Venezia Giulia;

    - Annalisa D’Errico, Comune di Duino Aurisina;

    ha scelto il lavoro presentato da Daniele Parussini.

    Nel mese di marzo il melologo è stato registrato alla Fazioli Pianoforti di Sacile (partner del progetto) con il maestro Roberto Brandolisio e la soprano Cristina Del Tin.

    Il lavoro sarà presentato a Duino Aurisina e a Muzot, in Svizzera, e la cui musica vivificherà l’accesso alla passeggiata dei Sentieri Rilke, attraverso un supporto interattivo.

    • 6 min
    II Lento - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    II Lento - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    Duino Aurisina è terreno privilegiato di ispirazione poetica: si narra che su uno scoglio posto nella piccola insenatura sotto il castello di Duino venisse a meditare Dante Alighieri, ospite di Pagano della Torre. Quello scoglio, ormai famosissimo, è per tutti lo "Scoglio di Dante", un piccolo promontorio di roccia carsica che ricorda il lungo esilio dell’Alighieri. E d'altra parte Duino Aurisina è anche il confine meridionale, l'estremo limite della terra italiana che Rilke ha raggiunto pure viaggiando nella sua vita per tanta parte d'Europa. A Duino Aurisina, dunque, i due poeti sono portati dall'immaginazione in un luogo ideale dove trova vicinanza la comune tensione della parola poetica.

    Così Fondazione Pordenonelegge con il Comune di Duino Aurisina e grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia ha dato vita al progetto "Dante e Rilke: la parola e l'angelo".

    A novembre 2021 è stato lanciato un contest per la composizione di un melologo sulle opere dei due autori – il “Sommo” Dante Alighieri e il poeta Rainer Maria Rilke, noto per le “Elegie Duinesi” – Da articolarsi in tre brani per pianoforte e voce, ciascuno dai 6 ai 12 minuti.

    La giuria composta da:

    - Domenico Clapasson, docente di pianoforte al Conservatorio “Marenzio” di Brescia;

    - Carlo Pedini, compositore e docente di Teoria e Analisi, Composizione e Direzione al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia;

    - Luigi Radici, artista

    affiancata da:

    - Gian Mario Villalta, direttore artistico pordenonelegge;

    - Alberto Gaffi, editore;

    - Fabrizio Spadotto, Regione Friuli Venezia Giulia;

    - Annalisa D’Errico, Comune di Duino Aurisina;

    ha scelto il lavoro presentato da Daniele Parussini.

    Nel mese di marzo il melologo è stato registrato alla Fazioli Pianoforti di Sacile (partner del progetto) con il maestro Roberto Brandolisio e la soprano Cristina Del Tin.

    Il lavoro sarà presentato a Duino Aurisina e a Muzot, in Svizzera, e la cui musica vivificherà l’accesso alla passeggiata dei Sentieri Rilke, attraverso un supporto interattivo.

    • 9 min
    III Lento - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    III Lento - Dante e Rilke: la parola e l'angelo

    Duino Aurisina è terreno privilegiato di ispirazione poetica: si narra che su uno scoglio posto nella piccola insenatura sotto il castello di Duino venisse a meditare Dante Alighieri, ospite di Pagano della Torre. Quello scoglio, ormai famosissimo, è per tutti lo "Scoglio di Dante", un piccolo promontorio di roccia carsica che ricorda il lungo esilio dell’Alighieri. E d'altra parte Duino Aurisina è anche il confine meridionale, l'estremo limite della terra italiana che Rilke ha raggiunto pure viaggiando nella sua vita per tanta parte d'Europa. A Duino Aurisina, dunque, i due poeti sono portati dall'immaginazione in un luogo ideale dove trova vicinanza la comune tensione della parola poetica.

    Così Fondazione Pordenonelegge con il Comune di Duino Aurisina e grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia ha dato vita al progetto "Dante e Rilke: la parola e l'angelo".

    A novembre 2021 è stato lanciato un contest per la composizione di un melologo sulle opere dei due autori – il “Sommo” Dante Alighieri e il poeta Rainer Maria Rilke, noto per le “Elegie Duinesi” – Da articolarsi in tre brani per pianoforte e voce, ciascuno dai 6 ai 12 minuti.

    La giuria composta da:

    - Domenico Clapasson, docente di pianoforte al Conservatorio “Marenzio” di Brescia;

    - Carlo Pedini, compositore e docente di Teoria e Analisi, Composizione e Direzione al Conservatorio “Morlacchi” di Perugia;

    - Luigi Radici, artista

    affiancata da:

    - Gian Mario Villalta, direttore artistico pordenonelegge;

    - Alberto Gaffi, editore;

    - Fabrizio Spadotto, Regione Friuli Venezia Giulia;

    - Annalisa D’Errico, Comune di Duino Aurisina;

    ha scelto il lavoro presentato da Daniele Parussini.

    Nel mese di marzo il melologo è stato registrato alla Fazioli Pianoforti di Sacile (partner del progetto) con il maestro Roberto Brandolisio e la soprano Cristina Del Tin.

    Il lavoro sarà presentato a Duino Aurisina e a Muzot, in Svizzera, e la cui musica vivificherà l’accesso alla passeggiata dei Sentieri Rilke, attraverso un supporto interattivo.

    • 3 min
    Enrico Brizzi, Paolo Cognetti e Giuseppe Mendicino - Mario Rigoni Stern

    Enrico Brizzi, Paolo Cognetti e Giuseppe Mendicino - Mario Rigoni Stern

    Incontro con Enrico Brizzi, Paolo Cognetti, Giuseppe Mendicino. Presenta Lorenzo Carpané.
    Elaborazioni musicali alla chitarra di Eduardo Contizanetti.



    A cento anni dalla nascita l’autore di Il sergente nella neve è celebrato come uno dei più intensi e persuasivi scrittori tra quanti hanno avuto come soggetto e come motivo di esistenza la montagna. Un appuntamento importante, questo, per ricordarne la vita e le opere ma, soprattutto, per leggere alcune sue pagine con la passione che invita a leggere.



    Edizione 2021



    www.pordenonelegge.it

    • 54 min
    Villalta, Grisancich, Mancinelli, Piersanti e Riccardi - Premio Umberto Saba

    Villalta, Grisancich, Mancinelli, Piersanti e Riccardi - Premio Umberto Saba

    Incontro con Gian Mario Villalta, Claudio Grisancich, Franca Mancinelli, Umberto Piersanti e Antonio Riccardi.



    Il Premio Umberto Saba, voluto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Trieste, in collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge, è volto a incrementare l’attenzione sulla straordinaria stagione poetica novecentesca del Friuli Venezia Giulia, proponendosi inoltre come luogo d’incontro e di conoscenza della poesia e della cultura, nel riconoscimento dell’importanza di Trieste per la letteratura d’Italia e d’Europa. 
    Con l'occasione verrà presentato anche il progetto Leggere a voce alta: dentro la vita delle forme poetiche, che il Premio Saba svilupperà per le scuole superiori (con la collaborazione di Carlo Albarello). In collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Trieste per il Premio Umberto Saba Poesia - Trieste



    Edizione 2021



    www.pordenonelegge.it

    • 49 min
    Andrea Dusi e Cristina Pozzi - After. Il mondo che ci attende

    Andrea Dusi e Cristina Pozzi - After. Il mondo che ci attende

    Incontro con Andrea Dusi e Cristina Pozzi. Presenta Francesco De Filippo



    Perché il covid-19 ci ha presi di sorpresa? È stato davvero un evento raro e imprevedibile? Per essere preparati agli scenari futuri non basta studiarli, esplorarli: occorre che le simulazioni si traducano in azioni, diventando strategie per chi governa e cultura per i cittadini. Due future makers prendono in esame i driver del cambiamento, ci mostrano il loro impatto su diversi ambiti e ci mostrano come il futuro dipenda da noi e dalle nostre scelte: il nuovo mondo, l’After, è nelle nostre mani.



    Edizione 2021



    www.pordenonelegge.it

    • 50 min

You Might Also Like