14 episodi

Quante volte ci siamo chiesti che senso hanno le cose che vediamo succedere? Quante volte abbiamo provato un bisogno di verità, di giustizia, di amore, di felicità, che niente sembra placare? E che valore hanno di fronte al mondo le nostre idee e i nostri sentimenti?
C’è un insegnante che per decenni ha sfidato i suoi studenti con domande di questo tipo. Le sue lezioni a scuola e all’università si riempivano di episodi di vita e citazioni di grandi autori. Al cuore della sua ricerca: l’essere umano di sempre, con i suoi interrogativi e la sua ricerca di risposte.
Quell’insegnante era Luigi Giussani (1922-2005). E quelle lezioni sarebbero state la base del suo libro più celebre: “Il senso religioso”. Pubblicato nella sua forma definitiva nel 1997, è diventato un long-seller, oggi tradotto in più di venti lingue.
Questo podcast ne ripercorre i temi, per la prima volta dalla viva voce di Giussani, registrata durante alcuni suoi corsi universitari, tenuti a Milano tra il 1978 e il 1985.

Il senso religioso Fraternità di Comunione e Liberazione

    • Cultura e società
    • 4,8 • 58 valutazioni

Quante volte ci siamo chiesti che senso hanno le cose che vediamo succedere? Quante volte abbiamo provato un bisogno di verità, di giustizia, di amore, di felicità, che niente sembra placare? E che valore hanno di fronte al mondo le nostre idee e i nostri sentimenti?
C’è un insegnante che per decenni ha sfidato i suoi studenti con domande di questo tipo. Le sue lezioni a scuola e all’università si riempivano di episodi di vita e citazioni di grandi autori. Al cuore della sua ricerca: l’essere umano di sempre, con i suoi interrogativi e la sua ricerca di risposte.
Quell’insegnante era Luigi Giussani (1922-2005). E quelle lezioni sarebbero state la base del suo libro più celebre: “Il senso religioso”. Pubblicato nella sua forma definitiva nel 1997, è diventato un long-seller, oggi tradotto in più di venti lingue.
Questo podcast ne ripercorre i temi, per la prima volta dalla viva voce di Giussani, registrata durante alcuni suoi corsi universitari, tenuti a Milano tra il 1978 e il 1985.

    Trailer: Il senso religioso

    Trailer: Il senso religioso

    Quante volte ci siamo chiesti che senso hanno le cose che vediamo succedere? Quante volte abbiamo provato un bisogno di verità, di giustizia, di amore, di felicità, che niente sembra placare? E che valore hanno di fronte al mondo le nostre idee e i nostri sentimenti?
    C’è un insegnante che per decenni ha sfidato i suoi studenti con domande di questo tipo. Le sue lezioni a scuola e all’università si riempivano di episodi di vita e citazioni di grandi autori. Al cuore della sua ricerca: l’essere umano di sempre, con i suoi interrogativi e la sua ricerca di risposte.
    Quell’insegnante era Luigi Giussani (1922-2005). E quelle lezioni sarebbero state la base del suo libro più celebre: “Il senso religioso”. Pubblicato nella sua forma definitiva nel 1997, è diventato un long-seller, oggi tradotto in più di venti lingue.
    Questo podcast ne ripercorre i temi, per la prima volta dalla viva voce di Giussani, registrata durante alcuni suoi corsi universitari, tenuti a Milano tra il 1978 e il 1985.

    • 1m
    Puntata 1: Realismo

    Puntata 1: Realismo

    Il corso di Giussani comincia con una descrizione delle tre premesse metodologiche che orienteranno la sua ricerca. La prima si chiama “realismo”: per svolgere una indagine seria su un qualsiasi oggetto, occorre che il metodo per conoscerlo sia determinato dall’oggetto stesso. Come fare allora per conoscere il senso religioso, questo fenomeno che avviene in noi e che ci spinge a cercare il significato di tutto?

    Riferimenti: “Il senso religioso” (Rizzoli), Capitolo primo. Prima premessa: realismo.

    • 36 min
    Puntata 2: Ragionevolezza

    Puntata 2: Ragionevolezza

    La seconda premessa metodologica dell’indagine sul senso religioso è la “ragionevolezza”: tutti sentiamo il bisogno che le nostre azioni siano guidate da motivi adeguati. Ma come si esprime questo bisogno quando vogliamo conoscere qualcosa? Giussani parla della nostra ragione come di una cosa agile, che usa metodi diversi per arrivare alla certezza. E introduce un metodo “strano”, che serve per vivere.

    Riferimenti: “Il senso religioso” (Rizzoli), Capitolo secondo. Seconda premessa: ragionevolezza.

    • 34 min
    Puntata 3: Moralità nel conoscere

    Puntata 3: Moralità nel conoscere

    Che valore hanno i sentimenti che proviamo e le idee che ci siamo fatti sulla realtà? Possono essere una risorsa nelle questioni più importanti della vita? Giussani affronta la terza e ultima premessa metodologica della sua ricerca sul senso religioso: occorre essere “morali” per conoscere davvero le cose, guardare alla loro verità, senza fermarsi ai preconcetti.

    Riferimenti: “Il senso religioso” (Rizzoli), Capitolo terzo. Incidenza della moralità sulla dinamica del conoscere.

    • 24 min
    Puntata 4: Il punto di partenza

    Puntata 4: Il punto di partenza

    Per capire che cosa sia il senso religioso, bisogna innanzitutto partire da sé e osservare la propria persona impegnata con la vita, nell’esperienza quotidiana. Qui Giussani ritrova il dialogo tra la tradizione e il presente, riscopre il significato di parole come “corpo” e “anima”, e svela una possibile riduzione che schiaccia la ricchezza della natura umana.

    Riferimenti: “Il senso religioso” (Rizzoli), Capitolo quarto. Il senso religioso: il punto di partenza.

    • 41 min
    Puntata 5: La natura del senso religioso

    Puntata 5: La natura del senso religioso

    Il senso religioso si esprime in tutte quelle domande che ci spingono a cercare il significato delle cose. Per descriverlo, Giussani ingaggia un dialogo ideale con i grandi nomi della filosofia, della letteratura, della scienza: da Giacomo Leopardi a Thomas Mann, da Albert Einstein a Cesare Pavese. Dà così voce a una esperienza profonda, che accomuna gli esseri umani di qualsiasi epoca e provenienza.

    Riferimenti: “Il senso religioso” (Rizzoli), Capitolo quinto. Il senso religioso. Sua natura.

    • 47 min

Recensioni dei clienti

4,8 su 5
58 valutazioni

58 valutazioni

damianogeroldi ,

Per chi si vuole bene.

È un podcast che occorre ascoltare e riascoltare. Si percepisce la personalità appassionata di Giussani e la sua tensione al Vero, alla Verità che gli permette di affrontare qualsiasi tema esaltando la ragionevolezza della ricerca a dell’Uomo del senso di tutto. Giussani ci mette a nudo e ci mostra come il cuore dell’Uomo sia uguale ad ogni latitudine. Grande PODCAST!

SCIVE1 ,

Bellissimo podcast

Consigliato siamo anche per un ragazzo di 23 anni

gabrielerocchietta ,

Bellissimo

Un contributo preziosissimo! Grazie

Top podcast nella categoria Cultura e società

Fedez & Luis Sal
OnePodcast
OnePodcast
OnePodcast
Nova Lectio
OnePodcast

Potrebbero piacerti anche…

Mario Calabresi - Chora
Luca Bizzarri - Chora
Mario Calabresi - Chora
OnePodcast
Selvaggia Lucarelli - Chora
storielibere.fm