28 episodi

Le migliori informazioni Evidencebased sulla scienze psicologiche a vari ambiti di interesse, dalla psicologia cognitiva applicata, alle neuroscienze, alla psicologia sociale e molto altro. Il tutto condito con una spolveratina di storytelling.

Psicologia Cognitiva Applicata Amedeo Draghi

    • Scienze
    • 4,5 • 6 valutazioni

Le migliori informazioni Evidencebased sulla scienze psicologiche a vari ambiti di interesse, dalla psicologia cognitiva applicata, alle neuroscienze, alla psicologia sociale e molto altro. Il tutto condito con una spolveratina di storytelling.

    ATTENZIONE alla tua attenzione (sui social)

    ATTENZIONE alla tua attenzione (sui social)

    L'economia dell'attenzione, lo abbiamo visto nella puntata precedente, evidenzia la crescente battaglia per catturare l'interesse umano in un'era sovraccarica di dati.

    L'esplosione di internet e dei social media ha portato a un'abbondanza di informazioni, trasformando l'attenzione in una risorsa sempre più scarsa...

    Massimizza la tua attenzione con Smarter
    Il link diretto al prodotto citato: Smarter (Usa PCA20 per risparmiare il 20%)

    • 9 min
    Quanto fa male la caffeina?

    Quanto fa male la caffeina?

    Il caffè, spesso celebrato come la "bevanda degli Dei", specialmente il lunedì mattina, è nota per il suo impatto significativo sulla performance cognitiva. Questa sostanza è utilizzata non solo per combattere la sonnolenza, ma anche nei pre-workout per migliorare le prestazioni mentali.

    Funziona davvero? Quali sono i potenziali effetti collaterali possibili?

    Il link diretto al prodotto citato: Smarter


    Disclamer Medico-scientifico
    I contenuti di questa puntata di podcast con particolare riferimento al benessere psicologico e alla consulenza clinica hanno mero carattere informativo e non sostituiscono in alcun modo il vostro Medico Curante o il Vostro Psicologo/Psicoterapeuta al quale spetta ogni decisione diagnostica e terapeutica.

    Amedeo Draghi e ogni suo collaboratore non può quindi essere ritenuto responsabile di un eventuale uso proprio o improprio delle informazioni fornite, per incidenti o conseguenti danni che ne derivino.

    Amedeo Draghi non fornisce agli utenti indicazioni sulla affidabilità delle strutture sanitarie né "second opinion" sull'appropriatezza degli interventi diagnostico-terapeutici. Amedeo Draghi e ogni suo collaboratore non si assumono alcuna responsabilità per danni derivanti dall'uso improprio o illegale delle informazioni contenute.

    La redazione e i collaboratori di Amedeo Draghi non sono responsabili di errori ed omissioni dei siti oggetto di collegamento, né di modifiche dei loro indirizzi web. L’utente utilizza la puntata di Podcast ed il materiale contenuto a suo rischio.

    La puntata di podcast può essere modificata periodicamente ed in qualsiasi momento potrebbero essere apportate delle modifiche

    • 10 min
    Gli obiettivi del 2024!

    Gli obiettivi del 2024!

    Gli obiettivi del 2024?

    Sono tanti, e molto ma molto impegnativi da portare avanti.

    In passato ho dovuto, più volte, per motivi indipendenti dalla mia vololtà, mettere in pausa questo meraviglioso podcast che mi ha dato molto. Nel 2024 voglio riprendere alla grande, con una sola, grande missione.

    Quella di darti la possibilità di riscoprire la realtà da un punto di vista differente, grazie alle scienze psicologiche.

    • 11 min
    SMETTILA DI SCROLLARE: doomscrolling e salute mentale

    SMETTILA DI SCROLLARE: doomscrolling e salute mentale

    Il termine "doomscrolling" (o a volte "doomsurfing") si riferisce all'abitudine di continuare a scorrere o navigare attraverso cattive notizie, nonostante il fatto che queste notizie possano essere angoscianti, deprimenti o demoralizzanti.

    Questo comportamento è diventato particolarmente diffuso con l'uso dei social media e dei siti di notizie online, dove gli utenti possono facilmente perdersi in un flusso costante di informazioni negative.

    Le persone possono ritrovarsi a fare doomscrolling per vari motivi, come il desiderio di rimanere informati, la sensazione di non poter sfuggire alle cattive notizie, o anche per una sorta di fascinazione morbosa.

    Quali possono essere le implicazioni riguardanti la salute mentale?

    Scopriamole insieme, inquesta prima puntata del 2024!

    • 10 min
    Episodio zERO | Una BREVE, brevissima storia triste...

    Episodio zERO | Una BREVE, brevissima storia triste...

    Una breve, brevissima storia triste: ricomincio a fare contenuti qui sul podcast!

    Gli argomenti? Scelti da voi, su Instagram!

    Parleremo di Psicologia sociale cognitiva, manipolazione, persuasione e molto altro.

    Alla prossima (e occhio alle notifiche di Spotify)

    • 8 min
    Bias cognitivi e Architetti delle scelte

    Bias cognitivi e Architetti delle scelte

    Sai che cos’è un architetto delle scelte? Un tipo strano, un po’ pensieroso, che architetta percorsi decisionali. Ti spinge a prendere una decisione, senza tuttavia obbligarti. Per farlo, sfrutta il cervello.

    No, non il suo cervello, il tuo. Non capisci?

    Lascia che ti spieghi meglio. La cognizione umana, intesa come l’insieme delle abilità di pensiero, attenzione e ragionamento, è limitata. Gli architetti delle scelte lo sanno bene, e per questo quando vengono chiamati ad allestire mostre, ristoranti o negozi, sfruttano le loro conoscenze dell’essere umano per favorire scelte ottimali.

    Si, ma… ottimali per chi?

    Dipende, ovviamente, dall’etica dell’architetto. Per esempio, un mio amico una volta ha progettato una mensa per una scuola. Avendo cura della salute dei bambini, ha progettato il bancone dei contorni mettendo a vista l’insalata, e lasciando le patatine fritte o il junk food al livello dei piedi. Si sa come sono fatti gli studenti… a mensa prendono la prima cosa che capita.

    La verdura, però, apporta un quantitativo di micronutrienti superiore alle patatine fritte. Senza fare il nutrizionista di turno, progettando in quel modo la mensa, ha spinto gentilmente i ragazzi a scegliere la verdura, senza tuttavia obbligarli. Un altro mio amico che, come l’altro di professione fa l’architetto delle scelte, sta progettando videogiochi. Lui non ha alcun senso etico, e tende a privilegiare l’interesse di chi lo ha ingaggiato.

    Così, ha progettato questo videogioco in modo da spingere i giocatori a rimanere molte ore, promuovendo comportamenti simili alla dipendenza. Poco importa se così facendo si rovinano vite, dice lui. Se ti pagano così tanto… Entrambi sfruttano i famosissimi bias cognitivi per raggiungere i loro obiettivi.

    • 8 min

Recensioni dei clienti

4,5 su 5
6 valutazioni

6 valutazioni

iceman83x ,

Motivatore o Coach?

Buongiorno.
Molti dei vostri podcast mi piacciono. Allo stesso tempo non mi trovo molto in linea quando parlate di “motivazione: i coach senza laurea possono parlare?”
Si tratta di una frase che contiene principi in antitesi.
Da coach (e da laureato in psicologia) io non mi permetto di sbilanciarmi sulla vostra disciplina. Sarebbe bello che faceste voi altrettanto. I Coach (quello seri, formati, certificati a livello internazionale) NON sono dei motivatori. La prima regola che viene insegnata ad un Coach è la sospensione del giudizio e del consiglio. Il coaching deriva dalla maieutica socratica, che non insegna “a campare”, non porta maestri di vita ma sfrutta unicamente l’ascolto, le domande potenti che permettono di acquisire consapevolezza ed il feedback.
Sarebbe onesto intellettualmente un podcast che parli seriamente dell’arte del coaching e non dei motivatori o dei ciarlatani, che esistono anche nelle psicologia 🙂

Top podcast nella categoria Scienze

Geopop - Le Scienze nella vita di tutti i giorni
Geopop
Ci vuole una scienza
Il Post
Di sana pianta
Chora Media - Stefano Mancuso
Scientificast
Scientificast
F***ing genius
storielibere.fm
Areale
Domani | Ferdinando Cotugno

Potrebbero piacerti anche…

Mindfulness in Voce
Mindfulness Bergamo
Start - Le notizie del Sole 24 Ore
Il Sole 24 Ore
Delitti Invisibili
OnePodcast
Passione Psicologia
Alessandro Mazzoli - Psicologo - Vigevano