30 episodes

La finanza e l’economia non sono argomenti semplici. Ma non sono nemmeno riservati a chi ha studiato economia all'università o a chi lavora in questo settore.

La finanza e l'economia appartengono a chiunque abbia voglia di capirle fino in fondo.

Mettete da parte gli stereotipi su lupi di Wall Street, grattacieli e cravatte, e lasciatevi accompagnare dalle nostre voci e dal sound design di Andrea Roccabella alla scoperta degli eventi che hanno segnato la storia dell'economia e della finanza.

Siamo Luca Dann e Francesco Namari, and the next stop is... Bank Station.

Bank Station – Storie di economia e finanza Bank Station

    • Business
    • 5.0 • 3 Ratings

La finanza e l’economia non sono argomenti semplici. Ma non sono nemmeno riservati a chi ha studiato economia all'università o a chi lavora in questo settore.

La finanza e l'economia appartengono a chiunque abbia voglia di capirle fino in fondo.

Mettete da parte gli stereotipi su lupi di Wall Street, grattacieli e cravatte, e lasciatevi accompagnare dalle nostre voci e dal sound design di Andrea Roccabella alla scoperta degli eventi che hanno segnato la storia dell'economia e della finanza.

Siamo Luca Dann e Francesco Namari, and the next stop is... Bank Station.

    Ep3 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Il castello di carta

    Ep3 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Il castello di carta

    Dalla storia incredibile della Banana Republic, è facile trarre conclusioni romantiche.

    E’ forte la tentazione di pensare che le banche e i loro numeri alla fine non servono. Che se nel Novembre 1970 le banche Irlandesi non avessero riaperto, tanto era lo stesso.

    Ma non è andata proprio così. Per capire perché l’economia Irlandese non sarebbe andata avanti all’infinito senza banche, serve rispondere ad un’ultima domanda: che cosa sono i soldi?

    Nel 1970, tutte le banche commerciali della Repubblica d’Irlanda rimasero chiuse per oltre sei mesi, a causa di una disputa sindacale tra le banche e i loro impiegati.

    Per quei sei mesi, l’Irlanda divenne la cavia involontaria di un sadico esperimento sociale. Che proprio come un esperimento di laboratorio, ci consente di osservare un prima e un dopo, e ci aiuta a rispondere ad una domanda: puo’ funzionare un’economia senza banche?

    Testo: Luca Dann e Francesco Namari

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #irlanda #banche #soldi

    Fonti:

    - Irish Newspaper Archives, https://www.irishnewsarchive.com/

    - Murphy, Antoin E, 1978. "Money in an Economy without Banks: The Case of Ireland," The Manchester School of Economic & Social Studies, University of Manchester, vol. 46(1), pages 41-50, March

    - Krüger, Malte (2017) : Money and credit: Lessons of the Irish bank strike of 1970, ROME Discussion Paper Series, No. 17-13, Research On Money in the Economy (ROME), s.l.

    - McLeay, Michael & Radia, Amar & Thomas, Ryland, 2014. "Money creation in the modern economy," Bank of England Quarterly Bulletin, Bank of England, vol. 54(1), pages 14-27.

    • 18 min
    Ep1 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Il negozio dei numeri

    Ep1 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Il negozio dei numeri

    A cosa servono le banche? Qual è il loro ruolo nell’economia?

    Le banche non sono semplici intermediari finanziari: Le banche creano soldi dal nulla…

    Nel 1970, tutte le banche commerciali della Repubblica d’Irlanda rimasero chiuse per oltre sei mesi, a causa di una disputa sindacale tra le banche e i loro impiegati.

    Per quei sei mesi, l’Irlanda divenne la cavia involontaria di un sadico esperimento sociale. Che proprio come un esperimento di laboratorio, ci consente di osservare un prima e un dopo, e ci aiuta a rispondere ad una domanda: puo’ funzionare un’economia senza banche?

    Testo: Luca Dann e Francesco Namari

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #irlanda #banche #soldi

    Fonti:

    - Irish Newspaper Archives, https://www.irishnewsarchive.com/

    - Murphy, Antoin E, 1978. "Money in an Economy without Banks: The Case of Ireland," The Manchester School of Economic & Social Studies, University of Manchester, vol. 46(1), pages 41-50, March

    - Krüger, Malte (2017) : Money and credit: Lessons of the Irish bank strike of 1970, ROME Discussion Paper Series, No. 17-13, Research On Money in the Economy (ROME), s.l.

    - McLeay, Michael & Radia, Amar & Thomas, Ryland, 2014. "Money creation in the modern economy," Bank of England Quarterly Bulletin, Bank of England, vol. 54(1), pages 14-27.

    • 19 min
    Ep2 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Carenza di liquidi

    Ep2 – Banana Republic: l’Irlanda senza banche – Carenza di liquidi

    Nel 1970, l’85% del denaro nell’economia Irlandese esisteva solo sottoforma di depositi in conto corrente, numeri scritti sui libri contabili delle banche.

    Ma quando quelle banche chiusero i battenti tutto quel denaro, proprio come era stato creato dal nulla, scomparve all’improvviso.

    All’Irlanda serviva un’alternativa… E quell’alternativa arrivo!

    Nel 1970, tutte le banche commerciali della Repubblica d’Irlanda rimasero chiuse per oltre sei mesi, a causa di una disputa sindacale tra le banche e i loro impiegati.

    Per quei sei mesi, l’Irlanda divenne la cavia involontaria di un sadico esperimento sociale. Che proprio come un esperimento di laboratorio, ci consente di osservare un prima e un dopo, e ci aiuta a rispondere ad una domanda: puo’ funzionare un’economia senza banche?

    Testo: Luca Dann e Francesco Namari

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #irlanda #banche #soldi

    Fonti:

    - Irish Newspaper Archives, https://www.irishnewsarchive.com/

    - Murphy, Antoin E, 1978. "Money in an Economy without Banks: The Case of Ireland," The Manchester School of Economic & Social Studies, University of Manchester, vol. 46(1), pages 41-50, March

    - Krüger, Malte (2017) : Money and credit: Lessons of the Irish bank strike of 1970, ROME Discussion Paper Series, No. 17-13, Research On Money in the Economy (ROME), s.l.

    - McLeay, Michael & Radia, Amar & Thomas, Ryland, 2014. "Money creation in the modern economy," Bank of England Quarterly Bulletin, Bank of England, vol. 54(1), pages 14-27.

    • 14 min
    Ep4 – Tinder trap: il credito cooperativo – I believe in yesterday

    Ep4 – Tinder trap: il credito cooperativo – I believe in yesterday

    Nel 1864, Raiffeisen fonda la sua prima cooperativa di credito a Heddesdorf. Il borgomastro è riuscito a creare una banca capace di risolvere la tinder trap, sfruttando i rapporti sociali tra i contadini che vivevano nei piccoli borghi rurali tagliati fuori dalle altre banche. Questo modello di banca si diffonde presto nel resto della Germania e dell’Europa, e il suo successo gli ha permesso di arrivare fino ai giorni nostri.

    In questa serie di episodi torneremo indietro nel tempo, nella Germania di metà ‘800, dove il sindaco di un borgo di montagna ha creato un modello di banca capace di risolvere inefficienze di mercato che ancora oggi affliggono banche, economisti… e utenti delle app di incontri online. Un modello che esiste ancora oggi: il credito cooperativo.

    Testo: Luca Dann, Francesco Namari e Marco Tedeschi

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari, Marco Tedeschi

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #creditocooperativo

    Fonti:

    - Guinnane, Timothy W. “Cooperatives as Information Machines: German Rural Credit Cooperatives, 1883-1914.” The Journal of Economic History, vol. 61, no. 2, Cambridge University Press, 2001, pp. 366–89, http://www.jstor.org/stable/2698024

    - Groeneveld, Hans, Reconciling Different Truths About Isomorphic Pressure and Distinctive Behavior at European Cooperative Banks: Back to the Future with Raiffeisen's Principles (September 2020). Annals of Public and Cooperative Economics, Vol. 91, Issue 3, pp. 359-386, 2020, Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3686659 or http://dx.doi.org/10.1111/apce.12280

    - Raiffeisen, F.W. – Le Associazioni Casse di Prestito (Ecra, 2010).

    • 32 min
    Ep3 – Tinder trap: il credito cooperativo – Il borgomastro

    Ep3 – Tinder trap: il credito cooperativo – Il borgomastro

    Il borgomastro Friedrich Wilhelm Raiffeisen ha una soluzione per dare accesso al credito ai contadini: essere tutti più bravi cristiani, smettere di pensare al vile denaro e aiutare il prossimo. Ma prima di realizzare questo paradiso in terra dovrà passare per l’inferno di una carestia, armato solo di una pagnotta di pane.

    In questa serie di episodi torneremo indietro nel tempo, nella Germania di metà ‘800, dove il sindaco di un borgo di montagna ha creato un modello di banca capace di risolvere inefficienze di mercato che ancora oggi affliggono banche, economisti… e utenti delle app di incontri online. Un modello che esiste ancora oggi: il credito cooperativo.

    Testo: Luca Dann, Francesco Namari e Marco Tedeschi

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari, Marco Tedeschi

    Con la partecipazione di Francesca Mazzotti nel ruolo di Natasha

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #creditocooperativo

    Fonti:

    - Guinnane, Timothy W. “Cooperatives as Information Machines: German Rural Credit Cooperatives, 1883-1914.” The Journal of Economic History, vol. 61, no. 2, Cambridge University Press, 2001, pp. 366–89, http://www.jstor.org/stable/2698024

    - Groeneveld, Hans, Reconciling Different Truths About Isomorphic Pressure and Distinctive Behavior at European Cooperative Banks: Back to the Future with Raiffeisen's Principles (September 2020). Annals of Public and Cooperative Economics, Vol. 91, Issue 3, pp. 359-386, 2020, Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3686659 or http://dx.doi.org/10.1111/apce.12280

    - Raiffeisen, F.W. – Le Associazioni Casse di Prestito (Ecra, 2010).

    • 15 min
    Ep2 – Tinder trap: il credito cooperativo – Gli esclusi

    Ep2 – Tinder trap: il credito cooperativo – Gli esclusi

    Che cosa hanno in comune gli utenti delle app di incontri online e i contadini tedeschi di metà ‘800? Entrambi devono fare i conti con la selezione avversa e l’azzardo morale! Queste inefficienze di mercato impediscono a chi usa Tinder di trovare il partner perfetto. Le stesse inefficienze lasciavano gli ex servi della gleba esclusi dal sistema bancario, e negavano loro l’accesso al capitale di cui avevano un disperato bisogno.

    In questa serie di episodi torneremo indietro nel tempo, nella Germania di metà ‘800, dove il sindaco di un borgo di montagna ha creato un modello di banca capace di risolvere inefficienze di mercato che ancora oggi affliggono banche, economisti… e utenti delle app di incontri online. Un modello che esiste ancora oggi: il credito cooperativo.

    Testo: Luca Dann, Francesco Namari e Marco Tedeschi

    Voci: Luca Dann, Francesco Namari, Marco Tedeschi

    Con la partecipazione di Francesca Mazzotti nel ruolo di Natasha e Alessandro Ferrari nel ruolo di Luciano

    Sound design a cura di Andrea Roccabella

    Graphic design a cura dello studio Sezione Grafica

    #creditocooperativo

    Fonti:

    - Guinnane, Timothy W. “Cooperatives as Information Machines: German Rural Credit Cooperatives, 1883-1914.” The Journal of Economic History, vol. 61, no. 2, Cambridge University Press, 2001, pp. 366–89, http://www.jstor.org/stable/2698024

    - Groeneveld, Hans, Reconciling Different Truths About Isomorphic Pressure and Distinctive Behavior at European Cooperative Banks: Back to the Future with Raiffeisen's Principles (September 2020). Annals of Public and Cooperative Economics, Vol. 91, Issue 3, pp. 359-386, 2020, Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3686659 or http://dx.doi.org/10.1111/apce.12280

    - Raiffeisen, F.W. – Le Associazioni Casse di Prestito (Ecra, 2010).

    • 25 min

Customer Reviews

5.0 out of 5
3 Ratings

3 Ratings

Top Podcasts In Business

Steven Bartlett
This is Money
Tim Ferriss: Bestselling Author, Human Guinea Pig
Rob Bence and Rob Dix from The Property Hub
Wondery
TED

You Might Also Like

Il Sole 24 Ore
Nova Lectio
Will Media - ISPI
Mario Seminerio
Il Sole 24 Ore
storielibere.fm