31 episodi

Focus economia è il programma quotidiano dedicato all'approfondimento dei temi dell'attualità dell'economia e della finanza, realizzato con i protagonisti della giornata economico finanziaria e il contributo di giornalisti e analisti de Il Sole 24 ORE. L'obiettivo della trasmissione è di spiegare e analizzare, in termini comprensibili anche "ai non addetti ai lavori", i temi più interessanti della giornata. Appuntamento fisso per i commenti a caldo pochi minuti dopo la chiusura della Borsa.

Focus economia Radio 24

    • News
    • 4,4 • 681 valutazioni

Focus economia è il programma quotidiano dedicato all'approfondimento dei temi dell'attualità dell'economia e della finanza, realizzato con i protagonisti della giornata economico finanziaria e il contributo di giornalisti e analisti de Il Sole 24 ORE. L'obiettivo della trasmissione è di spiegare e analizzare, in termini comprensibili anche "ai non addetti ai lavori", i temi più interessanti della giornata. Appuntamento fisso per i commenti a caldo pochi minuti dopo la chiusura della Borsa.

    Trasmissione del 23 luglio 2021

    Trasmissione del 23 luglio 2021

    Bce ha rivisto la forward guidance

    Bce ha rivisto la forward guidance

    La Bce ha confermato l'orientamento molto accomodante della sua politica monetaria. Il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse e ha sottolineato il suo impegno a mantenere un orientamento di politica monetaria costantemente accomodante per raggiungere il suo obiettivo di inflazione.

    Covid: Cucinelli, aspettativa 6 mesi retribuita a non vaccinati
    Stipendiato, ma a casa. Questa la posizione dell'imprenditore Brunello Cucinelli per i lavoratori della sua azienda che hanno scelto di non vaccinarsi.

    Covid: fonti, Green pass al chiuso per ristoranti dal 5/8
    Il Green pass dal 5 agosto servirà per accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti. La decisione sarebbe stata confermata dalla cabina di regia oggi a Palazzo Chigi. Il certificato verde non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso. Inoltre, lo stato d'emergenza per il Covid dovrebbe essere prorogato fino al 31 dicembre 2021. Cambiano i parametri per la zona gialla: la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni. Lo si apprende al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi. Le Regioni avevano chiesto il 20% di terapie intensive, il Cts aveva dato orientamento per una soglia del 5%.

    Ospiti: Donato Masciandaro, docente politiche monetarie università Bocconi, editorialista Sole 24 Ore, Brunello Cucinelli, fondatore dell'omonima azienda di moda, Marzio Bartoloni, Sole 24 Ore.

    Formazione e lavoro: la riforma degli Its

    Formazione e lavoro: la riforma degli Its

    Sì dell'Aula della Camera alla riorganizzazione del sistema di istruzione tecnica superiore. Il provvedimento, approvato con 409 sì, sette no e quattro astenuti, passa al Senato.Il testo nasce da sei differenti proposte di legge, confluite in un testo unico. Riorganizza il sistema degli istituti tecnici superiori (ITS), anche per realizzare le finalità del PNRR, che prevedono un investimento per lo sviluppo degli ITS, con uno stanziamento di 1.500 milioni di euro dal 2022 al 2026 per aumentare il numero degli iscritti ai percorsi ITS e di potenziarne le strutture. Per questo diventano "ITS Academy".

    Antitrust, procedimento contro Autostrade su pedaggi
    L' Autorità Antitrust ha avviato procedimento di inottemperanza nei confronti di Autostrade per l'Italia in quanto "la società concessionaria a marzo ha ricevuto una sanzione di 5 milioni e non ha ancora ridotto il costo del pedaggio nelle tratte con notevoli problemi di viabilità". Lo annuncia l'Autorità in una nota.

    Caltagirone si rafforza in Mediobanca
    Dopo aver fatto il suo ingresso nella banca con una quota 'segnaletica' dell'1% l'imprenditore romano ha proseguito gli acquisti e si è portato al 2,88% con diritto di voto superando però la soglia del 5% del capitale della banca se si considerano anche le posizioni lunghe. Quello che si concretizza è la crescita di Caltagirone di pari passo con Leonardo del Vecchio. Il numero uno di EssilorLuxottica proprio all'inizio di luglio ha incrementato ancora la sua presenza in Mediobanca arrivando al 19%, a pochi passi dalla soglia del 19,9% dove può portarsi col il via libera della Bce. Per entrambi gli imprenditori, che sono anche i maggiori soci di Generali dietro a Piazzetta Cuccia, la partita nell'istituto milanese viene giocata con in occhio rivolto alla compagnia triestina.

    Ospiti: Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore, Maurizio Caprino, Il Sole 24 Ore, Laura Galvagni, Il Sole 24 Ore

    Verso un uso del green pass più stringente?

    Verso un uso del green pass più stringente?

    Di fronte alla curva dei contagi che risalgono il Governo lavora alle contromisure e domani dovrebbe tenersi la cabina di regìa in cui si analizzerà il decreto legge che allargherà l'impiego del green pass. Subito dopo, nello stesso giorno, potrebbe tenersi anche il Consiglio dei ministri che stabilirà le nuove regole per fronteggiare la variante Delta e prorogare lo stato di emergenza. Non sono state ancora prese decisioni sull'obbligatorietà del green pass per accedere a determinate attività a rischio, come cenare in un ristorante al chiuso o andare a un concerto. La maggioranza infatti è spaccata: il ministro della Salute, Roberto Speranza, sostenuto da Pd, Italia Viva, parte di Forza Italia, vorrebbe - come Cts e Iss - che il green pass venisse reso obbligatorio per tutti i settori dove si creano assembramenti. Matteo Salvini, i 5Stelle e l'altra parte di Forza Italia invece frenano.

    Settore aereo e gli effetti della pandemia
    Il crollo del traffico aereo nel 2020, in conseguenza alla crisi Covid, ha condizionato fortemente la situazione economico-finanziaria dei gestori aeroportuali e di tutta la filiera del settore. I dati trasmessi dalle società di gestione hanno consentito di stimare una perdita economica complessiva subita dal sistema di oltre 1 miliardo di euro, nel solo periodo marzo-settembre 2020. È quanto emerge da un Focus sul 'La gestione della pandemia da Covid-19' contenuto nel Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell'Enac, presentato oggi.

    Il blocco delle merci da e per il porto di Genova
    In agosto si rischia il blocco delle merci da e per il porto di Genova nel bacino di Sampierdarena. È l'allarme lanciato da Assagenti, l'associazione degli agenti marittimi genovesi, appena saputo che dal 9 al 29 agosto la stazione ferroviaria di Genova marittima, dove si formano i treni container per i terminal Sech e Gpt (Spinelli) di Sampierdarena, sarà inutilizzabile perché chiusa per lavori.

    Vino italiano sui mercati globali
    È in risalita il vino Made in Italy che prevede di chiudere il 2021 con un aumento del 9% con un giro d'affari di circa 11 miliardi di euro, mantenendo intatto il secondo posto nella classifica globale dei maggiori Paesi esportatori. È quanto emerge dal Forum Nazionale Vitivinicolo 2021 in corso, promosso da Cia-Agricoltori Italiani in collaborazione con Unione Italiana Vini. Questo dopo l'anno della pandemia, costato al settore 3 miliardi per un crollo medio dei fatturati del 15%, ma per tornare ai livelli pre-Covid, vale a dire a quei 13 miliardi di euro di valore alla produzione del 2019 la strada da fare è ancora lunga.

    Ospiti: Andrea Giuricin, Docente di Economia dei Trasporti all'Università Bicocca di Milano, Andrea Gagliardi, Il Sole 24 Ore, Bruno Dardani, giornalista, Paolo Pessina, presidente Assagenti, Enrico Gobino, direttore commerciale e marketing di MGM, Mondo del Vino.

    Industria: aperto il Digital Innovation Hub più integrato mondo

    Industria: aperto il Digital Innovation Hub più integrato mondo

    E' stato inaugurato l'ampliamento di Lean Experience Factory (Lef), Centro di eccellenza per la formazione professionale nel lean management (gestione processi aziendali) e della trasformazione digitale, realizzato nel 2011 per iniziativa dei soci fondatori Confindustria Alto Adriatico, McKinsey e altre istituzioni. Lef diventa il più integrato Digital Innovation Hub al mondo per il sistema industriale.

    Lusso italiano: Zegna ed Etro sotto la lente
    Da un lato il gruppo Ermenegildo Zegna si quoterà alla Borsa di New York attraverso una business combination con Investindustrial di Andrea Bonomi. La familia Zegna manterrà il controllo con una partecipazione di circa 62% e l'entità risultante dalla fusione avrà un enterprise value iniziale atteso di 3,2 miliardi di dollari. Dall'altro la maison del lusso Etro ha siglato un accordo vincolante per una partnership con L Catterton, la maggior società di private equity globale focalizzata sul settore dei beni di consumo a livello globale. Lo annuncia la società in una nota, confermando quanto anticipato da alcuni quotidiani. Secondo i termini dell'accordo, L Catterton Europe acquisirà una partecipazione di maggioranza nella società, mentre la famiglia Etro manterrà una significativa minoranza. Il fondatore di Etro, Gerolamo Etro, assumerà l'incarico di presidente della società.

    Bezos nello spazio
    Jeff Bezos, l'uomo più ricco della Terra, andrà nello spazio con un mezzo spaziale costruito dalle sue industrie. Partirà domani con la sua Blue Origin, giorno in cui ricorre l'anniversario dell'arrivo dell'Apollo 11 sulla luna nel 1969.

    Le date evocano e contano, anche se Sir Richard Branson è partito per lo spazio prima di Bezos, ossia l'11 luglio, decollando col suo White Knight.
    Partecipare alla nuova corsa alla Luna e alla sua colonizzazione sono gli obiettivi del padrone di Amazon, che da poco ha lasciato le redini dell'amministrazione ad altri.

    Ospiti: Michelangelo Agrusti, presidente di Confindustria Alto Adriatico (Gorizia, Pordenone, Trieste) e di Lef, Giulia Crivelli, Il Sole 24 Ore, Alessandro Plateroti, editorialista del Sole 24 Ore

    Le esportazioni italiane sono il volano per la ripartenza?

    Le esportazioni italiane sono il volano per la ripartenza?

    È stata presentata oggi la 35esima edizione del Rapporto Ice sul commercio estero "L'Italia nell'economia internazionale" e l'annuario 2021 Istat-Ice. Nel 2020, per effetto della crisi globale connessa all'emergenza sanitaria, il commercio mondiale di beni, misurato in dollari ed espresso a prezzi correnti, subisce una contrazione del 7,5% rispetto al 2019. Lo rileva l'Istat nell'Annuario statistico "Commercio estero e attività internazionali delle imprese" dal quale emerge che l'Italia nell'anno ha subito una riduzione delle esportazioni del 9,7% e un calo delle importazioni del 12,8%. Queste dinamiche determinano un incremento dell'avanzo commerciale italiano che raggiunge i 63,6 miliardi con 7,5 miliardi in più rispetto al 2019. Al netto dei prodotti energetici, l'avanzo commerciale è di 86,1 miliardi di euro, in netta diminuzione rispetto al 2019 (-8,2 miliardi). Nel 2020 la quota di mercato dell'Italia sulle esportazioni mondiali di merci (misurata in dollari) registra una lieve flessione (2,85% da 2,87% nel 2019)

    Borsa, Osservatorio Aim
    IR Top Consulting, prevede per quest'anno una crescita del mercato pari Aim del 57% in termini di capitalizzazione e del 25% in termini di numero di società target (pari a 173), rispetto al 31 dicembre 2020, per effetto delle nuove quotazioni dell'anno stimate, pari a 35. Al 2024 la capitalizzazione dell'intero mercato potrebbe raggiungere i 17,6 miliardi di euro con circa 300 aziende quotate. I settori stimati maggiormente in crescita in termini di numero di collocamenti sono: l'immobiliare, la tecnologia e l'Healthcare. E' quanto emerge dall'Osservatorio Aim di IR Top che nel primo semestre 2021 rileva che la capitalizzazione totale in Ipo delle 13 ammissioni della prima metà di quest'anno è pari a 670 milioni (37,5 milioni in media al netto di Spac) mentre post quotazione la capitalizzazione di mercato è salita a 825 milioni, pari al 10% del mercato AIM.

    Banche: Pwc, Npl su minimi dal 2008, in arrivo ondata 100mld
    Le banche italiane si debbono preparare ad affrontare la nuova sfida dello "inevitabile deterioramento del credito" dopo la pandemia da Covid 19, con un'ondata prevista in arrivo fino a 100 miliardi. E' quanto energe il rapporto 'Reshuffling the Cards' sui crediti deteriorati in Italia di Pwc. Nel 2020 il processo di smaltimento, iniziato 5 anni prima, è proseguito toccando i livelli minimi dal 2008. Secondo Pwc i volumi lordi crediti deteriorati sui libri delle banche si sono ridotti di oltre il 70% rispetto al picco di 5 anni fa, scendendo dai 341miliardi del 2015 ai 99 si fine 2020.

    Ospiti: Carlo Ferro, presidente dell'Ice, Anna Lambiase, ad di IR TOP Consulting, Gabriele Guggiòla, Regulatory Deals Leader di Pwc Italia.

Recensioni dei clienti

4,4 su 5
681 valutazioni

681 valutazioni

hhhhhjakdkdjjxjdjd ,

Hugh

Jhhh

cklggkkhgjjvnv ,

Try

Fretf

csscdbd fb ,

Xxxxx

Ccxff

Top podcast nella categoria News

Gli ascoltatori si sono iscritti anche a

Altri contenuti di Radio 24