58 episodi

NOIS3 about Design è pensato per contribuire a diffondere cultura su Human Centered Design, UX e Co-Design: approfondiremo il ruolo che possono avere su ogni processo e modalità di applicazione (non solo sulla mera estetica).

Parleremo del rapporto tra Designer e Sviluppatori, di Privacy e Dark Pattern, ma anche di Service Design e di prossime buzzword, come Machine Learning o Blockchain…giusto per essere sicuri di essere trendy.

Questo podcast è per te se: sei un Designer come noi e vuoi tenerti aggiornato su best case e novità; sei un imprenditore, un manager o un consulente e vuoi conoscere i vantaggi di includere persone nella progettazione di esperienze, prodotti o servizi.
Vuoi saperne di più? Scopri cosa possiamo fare per te su https://nois3.it/

NOIS3 about Design NOIS3

    • Tecnologia
    • 4.8 • 23 valutazioni

NOIS3 about Design è pensato per contribuire a diffondere cultura su Human Centered Design, UX e Co-Design: approfondiremo il ruolo che possono avere su ogni processo e modalità di applicazione (non solo sulla mera estetica).

Parleremo del rapporto tra Designer e Sviluppatori, di Privacy e Dark Pattern, ma anche di Service Design e di prossime buzzword, come Machine Learning o Blockchain…giusto per essere sicuri di essere trendy.

Questo podcast è per te se: sei un Designer come noi e vuoi tenerti aggiornato su best case e novità; sei un imprenditore, un manager o un consulente e vuoi conoscere i vantaggi di includere persone nella progettazione di esperienze, prodotti o servizi.
Vuoi saperne di più? Scopri cosa possiamo fare per te su https://nois3.it/

    Special TVC - Buon anniversario NOIS3 about Design!

    Special TVC - Buon anniversario NOIS3 about Design!

    2 stagioni, 24 interviste, 15 pillole: sì, stiamo dando i numeri ma del podcast di NOIS3 about Design.

    Abbiamo parlato di aspetti sanitari, tecnici, ambientali, inclusivi e anche geopolitici, ascoltando tante voci esperte, il tutto per indagare le diverse e molteplici declinazioni del design.

    In occasione dei primi due anni del podcast, abbiamo organizzato una speciale Voice Chat su Telegram per confrontarci attivamente con chi ci ascolta e chi ha contribuito al format raccontandoci, di volta in volta, la sua esperienza professionale.

    Nel corso della conversazione si sono alternate voci a noi care come: Marco Buonvino, Debora Bottà, Daniela Petrillo, Francesco Stagno D'Alcontres, Andrea Caporale, Simone Borsci e Stefano Bussolon.

    In un’atmosfera di condivisione, sono emerse riflessioni sul lavoro e sul ruolo del design nella nostra società: cosa stiamo facendo, cosa possiamo fare meglio e come farlo. Abbiamo discusso su una problematica delicata che ci trova d’accordo, ovvero: come diffondere l’importanza del design oltre la bolla della nostra community?

    Una cosa l’abbiamo capita in fretta: dobbiamo incontrarci di più perché, oltre a essere stato un grande piacere, è stato costruttivo.

    La registrazione della Voice Chat è senza tagli, si può riascoltare il tutto nella forma di dialogo iniziale.

    Perdonateci qualche sovrapposizione e buon ascolto.


    ---

    Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

    • 1h 27 min
    Pillola 15 - Digital Transformation: ce l’avevamo quasi fatta

    Pillola 15 - Digital Transformation: ce l’avevamo quasi fatta

    La riflessione della pillola 15 del podcast di NOIS3 about Design scaturisce dalla mia esperienza personale - o forse sarebbe più corretto dire - da quello che non vorrei che accadesse personalmente né a me né alle altre persone.

    Delle comuni analisi del sangue al momento del loro ritiro, e anche all’accettazione, si sono rivelate uno spunto di discussione sullo stato della Digital Transformation di alcuni processi dove, con tutta probabilità, si inizia con le migliori intenzioni ma poi non va proprio benissimo perché emerge una progettazione non adeguata e non in grado di prendere in considerazione più scenari, eppure nel settore non facciamo che dircelo continuamente.

    In questo nuovo episodio vorrei evidenziare che quando diamo il consenso al trattamento dei nostri dati personali, di fronte alla possibilità di poterli consultare on-line, dovremmo poter aver il modo di gestire l’accesso tutte le volte che lo desideriamo. Spoiler: non sono riuscito ad avere l'accesso ai dati, ma solo alla stampa di una copia... Insomma, ci eravamo quasi!

    Buon ascolto con la pillola 15

    “Digital Transformation: ce l’avevamo quasi fatta”


    ---

    Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

    • 9 min
    S02E12 - Francesco Costa - Chi vuo’ fa’ l’americano?

    S02E12 - Francesco Costa - Chi vuo’ fa’ l’americano?

    Nella San Francisco Bay Area, nel Sud della California, c’è un fazzoletto di terra dove quasi tutto diventa tecnologicamente possibile.

    La Silicon Valley è il posto giusto per mettere in moto idee in grado di cambiare il mondo e di influenzare la società. Nel contesto dell’innovazione rappresenta sicuramente un’isola felice dichiaratamente unica nella sua complessità e grandezza.

    Allo stesso tempo stanno sorgendo dei distretti da tenere d’occhio per via di alcune caratteristiche simili, ne parlo in questo podcast in compagnia di Francesco Costa, giornalista, vicedirettore del giornale online il Post e grande esperto di politica statunitense.

    Da sempre il nostro paese guarda all’America con interesse per via di un lungo legame storico e politico ma c’è tanto altro da approfondire, a partire ad esempio dal perché “la nostra” Silicon Valley non si è mai pienamente realizzata.

    Buon ascolto con S02E12 - Francesco Costa - Chi vuo’ fa’ l’americano?


    ---

    Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

    • 1h
    WUDRome 2016 - Il cammino della sostenibilità - Sebastiano Pirisi

    WUDRome 2016 - Il cammino della sostenibilità - Sebastiano Pirisi

    ABSTRACT 

    Cos’è la sostenibilità e cosa vuol dire essere sostenibili?Per rispondere a questa domanda è necessario fare un’analisi dei sistemi produttivi.  

    ::: Produzione lineare :::  

    Attualmente il sistema produttivo predominante è ancora quello lineare. Estrazione, trasformazione, produzione, vendita, consumo e discarica.Ormai da anni sappiamo quanto questo sistema sia insostenibile. Questo sistema è basato su un’idea di crescita infinita, possibilità estrattiva infinita e possibilità di stoccaggio dei rifiuti altrettanto infinita e, soprattutto, possibilmente lontana. Il ruolo del designer all’interno di questa catena è, fondamentalmente, di progettista di oggetti su scala più grande possibile. In contatto con azienda, cliente e reparto produttivo, disegna e progetta nuovi prodotti che soddisfano nuovi desideri.  

    ::: Riciclo :::  

    Negli anni è stato introdotto il concetto di riciclo. Ci sono materiali che, invece di finire in discarica, possono ridiventare materia per nuove produzioni, fino a esaurimento delle proprietà. Sono pochi i materiali che hanno una vita praticamente infinita. Il designer in questo caso progetta il prodotto in modo che possa essere disassemblato e separato per materiale. Può arrivare anche a progettarne già una seconda vita. Oppure può intervenire a valle recuperando materiali destinati alla discarica. L’upcycling è il reinserimento nel ciclo produttivo di elementi di scarto. Al posto del cosiddetto downcycling, il ciclo lineare che dall’estrazione, trasformazione, produzione e consumo finisce in discarica, l’upcycling interviene proprio nell’ultimo passaggio reinserendo il prodotto nel ciclo, dando nuova vita e un nuovo ciclo all’oggetto. Il DIY è traducibile con autoproduzione o autocostruzione, ossia un processo di riappropriamento dell’attività produttiva da parte delle persone. Se ne parla da qualche anno perché legato strettamente al movimento dei Makers che con la fabbricazione digitale costruiscono ciò di cui hanno bisogno. In realtà nasce un po prima con il movimento Punk, in cui era forte l’idea di prodursi autonomamente qualsiasi cosa, dal vestiario all’etichetta discografica fino alla distribuzione. Infatti il DIY e l’autoproduzione nascono fortemente con una connotazione alternativa alla produzione di massa industriale. Ed è per questo che può fare da ponte verso una sostenibilità più profonda.  

    ::: Il Sistema :::  

    In natura non esiste niente che possa essere considerato scarto. La sua intelligenza sta nell’ essere un sistema complesso, strettamente interdipendente, in cui ogni scarto di un processo è materia prima per un altro processo. Questo è quello che noi dobbiamo imitare. Ogni processo da vita ad altri processi che a loro volta danno vita ad altri processi e così via. I nomi sono tanti, economia circolare, produzione sistemica, blue economy, ma il concetto è quello di pensare ai processi in maniera tridimensionale e complessa. Olistica.La necessità è questa. Riuscire a progettare dei sistemi di produzione locali e connessi che non creino scarto ma solo risorse, in modo da creare reale abbondanza. Questo è il ruolo del designer da oggi in poi.   BIO Sono un designer, un progettista, fondamentalmente uno che costruisce futuri possibili. Attraverso gli oggetti o i processi. Il mio percorso multidisciplinare include progetti di innovazione sociale, progettazione di processi sociali e produttivi, rigenerazione urbana e upcycling. Sono molto interessato all’economia circolare, al system thinking, allo sviluppo di comunità sostenibili e all’educazione come mezzo per realizzarle. Partecipo attivamente allo sviluppo di realtà innovative come CoRete Roma, in passato ho fatto parte di Cantiere Barca a Torino e del gruppo di ricerca sistemica Sustainable Making. Oggi lavoro come product e systemic desig

    • 12 min
    WUDRome 2016 - Rhizomatica – Mobile communication for all - Giovanni Civardi

    WUDRome 2016 - Rhizomatica – Mobile communication for all - Giovanni Civardi

    ABSTRACT 

    Rhizomatica’s mission is to increase access to mobile telecommunications to the over 2 billion people without affordable coverage and the 700 million with none at all. Giovanni will share his Mexican experience with us, showcasing how they managed to install a local cellular network, providing the indigenous community of Villa Talea de Castro – located in the northern mountain range of Oaxaca – with “unlimited local calls and messages, long distance and international calls at a cost of up to 98 percent less than [that] offered by other telephone service providers.”  

    BIO 

    Giovanni Civardi is an all-round System Engineer, Linux expert, and UNIX fan. He worked in many different environments and countries, from the comfortable Amsterdam to the crazy Oaxaca where he co-founded in 2013 the NGO Rhizomatica. Rhizomatica’s mission is to increase access to mobile telecommunications to the over 2 billion people without affordable coverage and the 700 million with none at all.


    ---

    Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

    • 23 min
    WUDRome 2016 - TrafficO2 e l’UX di MUV per la mobilità sostenibile - Salvatore Di Dio

    WUDRome 2016 - TrafficO2 e l’UX di MUV per la mobilità sostenibile - Salvatore Di Dio

    ABSTRACT 

    MUV è una piattaforma digitale che gamifica la mobilità urbana e incentiva la mobilità sostenibile. L’applicazione per smartphone consente di verificare come si muove l’utente, in funzione del mezzo di mobilità assegna dei punti e premi ai comportamenti più sostenibili. MUV trasforma la mobilità urbana in uno sport e chiunque può giocare come un atleta professionista. Giocatori individuali e team sono coinvolti in campionati e coppe a livello urbano locale, nazionale e internazionale. MUV è l’evoluzione del progetto di ricerca applicata “ TrafficO2” ed è stato accelerato da Google e Hyper Island attraverso il programma 30Weeks.  

    BIO 

    Nato a Palermo nel 1983 ha un background in ingegneria, architettura ed energia. Ha studiato a Palermo e presso la Facoltà di Architettura di Porto, la Libera Università di Bolzano e il MIT di Boston ed è dottore di ricerca in Energia e Fisica Tecnica Ambientale con una tesi sull’impatto del design strategico in aree in via di sviluppo. Ha pubblicato e tenuto conferenze sui temi del design, della sostenibilità e delle politiche urbane. È co-fondatore e direttore di PUSH, pluripremiato laboratorio di service design per l’innovazione sociale. È anche design manager dello studio “NEU integrated design” e consulente strategico della startup di produzione crossmediale “Piranesi Experience”.


    ---

    Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

    • 27 min

Recensioni dei clienti

4.8 su 5
23 valutazioni

23 valutazioni

Mikimarti ,

Design e non solo

Podcast interessante sotto molti punti di vista. Dal punto di vista dei designer che vogliono rimanere aggiornati sui temi relazionati al mondo del design ma anche dal punto di vista di chi si vuole approcciarsi a questo mondo e comprenderlo sotto tutte le sue sfumature. Nonostante tocchi temi che possiamo definire “impegnativi” come la filosofia e la fisica, il format rimane leggero e piacevole. Carlo poi ha la capacità di farti sentire come in una chiacchierata tra amici. Super consigliato!

Clot97 ,

Rispecchia il mondo del Design.

Questo podcast dovrebbe essere ascoltato non solo da chi lavora nell’ambito del Design, ma sopratutto da chi non è in questo target. Serve a capire davvero il questo mondo, sia nella sua parte positiva ma anche quella negativa, fatta di situazioni complesse e di pregiudizi da parte di altre persone “non del mestiere”.
Insomma, davvero brillante, divertente e reale.

elefor10 ,

Innanzitutto divertente

Mi sono avvicinata da pochi mesi alla materia e grazie al super power (e alla simpatia) dello speaker ho cominciato a capire cosa fosse il Design.... !
Grazie ! Podcast prezioso!

Top podcast nella categoria Tecnologia

Gli ascoltatori si sono iscritti anche a