111 episodes

Il podcast degli specialisti nella creazione di Intelligenze Artificiali per il Business!

Intelligenza Artificiale per l'Impresa Bluetensor

    • Technology

Il podcast degli specialisti nella creazione di Intelligenze Artificiali per il Business!

    #111 - AI Reskilling: perché è fondamentale per le aziende

    #111 - AI Reskilling: perché è fondamentale per le aziende

    Reskilling e Upskilling rappresentano la priorità n°1 nell'ambito della formazione aziendale.

    Perché?

    Perché la carenza globale di lavoratori con competenze legate all’AI rallenta i progressi nell'Intelligenza Artificiale.

    E secondo il World Economic Forum, la rapida accelerazione verso l'automazione e l'incertezza economica causata dalla pandemia porteranno alla perdita di 85 milioni di posti di lavoro.

    Quindi, con la tecnologia AI che apre nuove opportunità, è imperativo che i lavoratori acquisiscano le competenze necessarie per sfruttare gli strumenti di AI e progredire nella loro carriera.

    Ma fortunatamente stiamo partendo con il piede giusto…

    Infatti oggi, secondo un sondaggio di TechRepublic, l'87% dei dipendenti considera molto importanti le opzioni di reskilling e upskilling nei luoghi di lavoro.

    E allo stesso tempo, un numero maggiore di aziende ha messo il miglioramento delle competenze della propria forza lavoro tra le prime 5 priorità aziendali.

    E nella puntata #111 del podcast vedremo quali sono i vantaggi del reskilling e come farlo in azienda.

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/32TDZei​

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/2D3ttGF​

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/2CBsSfz​

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 15 min
    #110 - Intelligenza Artificiale Senziente: tutta la verità secondo gli esperti

    #110 - Intelligenza Artificiale Senziente: tutta la verità secondo gli esperti

    Intelligenza Artificiale Senziente: che cosa c'è di vero?

    Questa frase ormai sarà giunta anche alle tue orecchie, in un modo o nell’altro.

    Giornali, blog, testate online, influencer di Instagram e Tik Tok, e perfino riviste di musica.

    Chiunque ha voluto parlate di un algoritmo di Intelligenza Artificiale di Google diventato tutto ad un tratto senziente…

    Ma a quanto pare pochissimi l’hanno fatto osservando questa storia con gli occhi di uno specialista.

    Molti si sono fatti rapire dai sensazionalismi, dai titoli altisonanti di giornale e non hanno fatto altro che replicare frasi e concetti.

    Alcuni si sono limitati a tradurre i contenuti delle testate americane…

    Altri invece si sono concessi di scrivere delle vere e proprie blasfemie concettuali.

    Insomma, c’è stata molta più confusione di quella che ha generato.

    Infatti, a quanto pare pochi hanno letto con la dovuta attenzione l’intervista che ha dato vita a questo putiferio…

    E ancora meno hanno letto con altrettanta attenzione il dialogo che c’è stato fra l’ingegnere di Google e questa intelligenza artificiale “senziente”.

    Perché se avessero approfondito un po’ le loro ricerche, forse avrebbero scoperto l’amara verità dietro questa storia.

    Verità che puoi scoprire solo ascoltando la puntata #110 del podcast!

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/32TDZei​

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/2D3ttGF​

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/2CBsSfz​

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 34 min
    #109 - Gli Stati Uniti vogliono regolamentare l'Intelligenza Artificiale?

    #109 - Gli Stati Uniti vogliono regolamentare l'Intelligenza Artificiale?

    Mentre la legge dell'Unione Europea sull'Intelligenza Artificiale si fa strada attraverso molteplici cicli di revisioni per mano dei deputati al Parlamento Europeo, negli Stati Uniti un'organizzazione poco conosciuta sta elaborando le proprie linee guida per aiutare a incanalare lo sviluppo di questa tecnologia.

    A marzo, il National Institute of Standards and Technology (NIST - Istituto Nazionale di Standard e Tecnologia) ha pubblicato una prima bozza del suo AI Risk Management Framework, che definisce una visione molto diversa da quella dell’Unione Europea.

    Infatti, sebbene la legge sull'IA dell'Unione Europea sia una legislazione, il quadro del NIST sarà del tutto volontario poiché non è un ente regolatore.

    Fondato all'inizio del 20° secolo, il NIST crea standard e sistemi di misurazione per tecnologie che vanno dagli orologi atomici ai nanomateriali, a cui è stato chiesto di elaborare le linee guida dell'IA nel 2020 dal Congresso degli Stati Uniti.

    E di recente il loro framework ha dato il via alle prime “regolamentazioni” dell’Intelligenza Artificiale, e anche diverse critiche.

    Scopriamo di più in questa puntata #109 del podcast!

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/32TDZei​

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/2D3ttGF​

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/2CBsSfz​

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 33 min
    #108 - Gato: siamo arrivati all'Intelligenza Artificiale Generale?

    #108 - Gato: siamo arrivati all'Intelligenza Artificiale Generale?

    L'Intelligenza Artificiale è riuscita ad eguagliare gli esseri umani?

    Quando parliamo di “Intelligenza Artificiale che eguaglia gli esseri umani”, parliamo ‘quasi’ di fantascienza.

    Ma forse la fantascienza è diventata realtà…

    Infatti, poche settimane fa è uscito un paper di Google DeepMind intitolato “Un Agente Generalista” in cui la società londinese ha rivelato Gato.

    Gato è un algoritmo di machine learning capace di replicare molteplici attività della mente umana, ma facciamo una parafrasi dell’incipit per capirci meglio:

    «[Gato] può giocare all’Atari, scrivere didascalie per immagini, chattare, impilare blocchi con un vero braccio robotico e molto altro».

    Quindi, detto questo…

    L’Intelligenza Artificiale è riuscita davvero ad eguagliare gli esseri umani?

    Scopriamolo in questa puntata #108 del podcast!

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/3tiMR9R

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/3tonhA5

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/3MuGerF

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 32 min
    #107 - Il Potere Positivo dell'Intelligenza Artificiale

    #107 - Il Potere Positivo dell'Intelligenza Artificiale

    Cloudera, una società statunitense che crea software per la gestione dei dati aziendali, ha fatto uscire un’indagine sul mondo dell'Intelligenza Artificiale, intitolata…

    «Senza Limiti - Il Potere Positivo dell'Intelligenza Artificiale. Come l'Intelligenza Artificiale ha cambiato le abitudini sull'utilizzo della tecnologia per il bene».

    Per capire la portata stessa dell'indagine, sono stati intervistati:

    2213 decision maker a livello globale (Italia compresa),
    54% rappresentanti della C-suite (CEO, CTO, CFO, CMO).

    Ne parleremo nella nuova puntata del podcast e vedremo, nello specifico:

    Come la crescita dell'Intelligenza Artificiale e dei dati potrebbe cambiare in meglio la nostra vita

    Quale sarebbe l'impatto umano, tecnologico e ambientale dell'Intelligenza Artificiale

    Se i dati e l'Intelligenza Artificiale possono andare oltre l'aumento dei profitti per un'azienda,

    Se la tecnologia e i dati possono consentire ai lavoratori di realizzare il proprio potenziale e migliorare la propria vita.

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/3tiMR9R

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/3tonhA5

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/3MuGerF

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 38 min
    #106 - Modelli di linguaggio: lo Stato dell'Arte nel 2022

    #106 - Modelli di linguaggio: lo Stato dell'Arte nel 2022

    È arrivato il momento per noi esperti di Intelligenza Artificiale di fare il punto della situazione su una grandissima tendenza che si è stabilita negli ultimi due anni.

    Stiamo parlando dei sistemi di Intelligenza Artificiale in grado di comprendere e generare testi, altrimenti detti "modelli di linguaggio" (language models, detto in inglese), la vera novità in campo aziendale.

    Un recente sondaggio ha rilevato che il 60% dei leader del mondo tech nel 2020 ha aumentato del 10% i budget dedicati alle tecnologie di linguaggio basate sull’Intelligenza Artificiale, mentre un terzo degli intervistati ha riportato un aumento del 30%.

    Diverse tipologie di modelli di linguaggio stanno emergendo più di altri, primi tra tutti il nostro (ormai inflazionato) GPT-3 e tutti gli altri modelli “mastodontici” che utilizzano miliardi di parametri per funzionare.

    Seguono i modelli di linguaggio ottimizzati per compiti specifici (es. conversational AI per rispondere alle richieste di un help desk).

    Ed esiste una nuova terza categoria di modello di linguaggio, che tende a essere di dimensioni ridotte e limitata a poche capacità, progettata specificamente per essere eseguita su dispositivi e sistemi dell’Internet of Things.

    Questi diversi approcci presentano grandi differenze in termini di punti di forza, carenze e requisiti...

    E in questa puntata #106 faremo un'analisi di tutti questi modelli, metterli a confronto fra di loro e dove puoi aspettarti di vederli implementati nei prossimi anni.

    Per ora buon ascolto e ricordati che ci puoi ascoltare anche su:

    ►GOOGLE PODCAST: https://bit.ly/3tiMR9R

    ►SPOTIFY: https://spoti.fi/3tonhA5

    ►APPLE PODCAST: https://apple.co/3MuGerF

    Oppure puoi vederci su:

    ► YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UC7t_EfzzusBj3y_GauT_JCg

    • 38 min

Top Podcasts In Technology

Lex Fridman
Jason Calacanis
NPR
Jack Rhysider
PJ Vogt
Gimlet