14 episodi

L'arte, la cultura, la tecnologia, la società: una nuova mappa dell'Italia che cambia e che si muove. Incontri, conversazioni, reportage e scoperte a cura di Carlo Annese.
Il logo è di Francesco Poroli.

Tu sei qui Acast

    • Cultura e società
    • 4.0, 8 valutazioni

L'arte, la cultura, la tecnologia, la società: una nuova mappa dell'Italia che cambia e che si muove. Incontri, conversazioni, reportage e scoperte a cura di Carlo Annese.
Il logo è di Francesco Poroli.

    14. La radio dei campioni

    14. La radio dei campioni

    Luca Vettori e Matteo Piano sono vicecampioni olimpici di pallavolo. Ma sono soprattutto gli autori di un podcast in cui si parla e si sente di tutto fuorché di sport: poesia, musica sperimentale, teatro, letteratura. Un'esperienza unica, raccontata da due sognatori con una medaglia d'argento al collo.

    • 14 min
    13. Audible sbarca in Italia

    13. Audible sbarca in Italia

    Il colosso dell'audio digitale lancia i suoi servizi in italiano: 12.500 titoli già disponibili (quasi tutti audiobook), un abbonamento mensile per un catalogo illimitato e soprattutto l'impegno a produrre contenuti originali - dai radiodrammi ai podcast, soprattutto.
    Marco Azzani, country manager di Audible, anticipa in questa intervista progetti e scenari futuri: la rivoluzione dell'audio on demand è già una certezza.

    • 12 min
    12. L'America di Francesco Costa

    12. L'America di Francesco Costa

    Una volta era Ruggero Orlando a raccontare l'America, interpretando ogni corrispondenza per la Rai come un pezzo di teatro. Oggi la comunicazione è cambiata ed è più facile conoscere quello che succede dall'altra parte dell'Oceano da chi vive e lavora in Italia. Potenza di Internet, ma anche di una grande passione, quella di Francesco Costa, vicedirettore di ilpost.it. Da un anno, Costa è autore di una newsletter via e-mail sulle Primarie negli Usa, a cui sono iscritti 6.500 persone, tra le quali inviati, opinionisti e importanti notisti politici. Da qualche tempo Francesco va anche in giro per l'Italia, per spiegare in pubblico i complicati meccanismi delle elezioni americane.
    Da che cosa nasce questa sorta di ossessione? Perché l'America si presta a farsi raccontare in questo modo? E che cosa c'è oltre la sfida, sempre più probabile, Tra Hillary Clinton e Donald Trump? Nel chiederlo a Francesco Costa, si è parlato di giornalismo, politica estera, vecchie abitudini italiane e di quanta curiosità ci sia, soprattutto tra i più giovani, intorno a questi temi.

    • 20 min
    11. Dalton Trumbo e la radio a teatro

    11. Dalton Trumbo e la radio a teatro

    Sergio Ferrentino e la Fonderia Mercury portano in scena al Franco Parenti di Milano, in forma di audiodramma, "E Johnny prese il fucile", il romanzo con il quale Dalton Trumbo vinse il National Book Award nel 1939. Trumbo è stato uno degli sceneggiatori più famosi e pagati di Hollywood, perseguitato alla fine degli Anni 40 per le idee comuniste: il suo nome è diventato familiare grazie al film "L'ultima parola" con Brian Cranston.
    Ferrentino (nome storico di Radio Popolare e creatore di "Caterpillar" con Massimo Cirri) porta letteralmente la radio a teatro, usando un microfono binaurale e chiedendo agli spettatori di seguire la storia usando una cuffia. In questa intervista parla di questo lavoro e, soprattutto, da dove deriva la drammaturgia radiofonica e quali prospettive può avere in Italia.

    • 22 min
    10. Il Paese dove crescono i limoni

    10. Il Paese dove crescono i limoni

    La storia d'Italia attraverso la coltivazione degli agrumi. Un modo originale di raccontarci, da parte di Helena Attlee, storica inglese dei giardini e autrice di "The Land where Lemons Grow (Penguin). La puntata è stata registrata durante uno dei Talks di "Italy, Why Not?" alla libreria Open di Milano. Alla conversazione ha partecipato Martin Kater, direttore (olandese) dell'Orto Botanico di Brera.

    • 28 min
    9. Bjorn Larsson e l'Italia

    9. Bjorn Larsson e l'Italia

    «L'incontro con l'Italia ha cambiato profondamente la mia vita, l'ha resa più ricca, meno prevedibile e più piena di significato». Così scrive Bjorn Larsson nelle prime pagine di "Diario di bordo di uno scrittore". Grazie anche al grande successo dei suoi romanzi, l'autore de "La vera storia del pirata Long John Silver" ha costruito un rapporto particolarmente stretto con il nostro Paese e con il nostro mare. Larsson ne parla in una conversazione registrata alla libreria Open di Milano, durante uno degli eventi di “Italy, Why Not?”, in cui tra l'altro anticipa l'argomento del nuovo romanzo al quale sta lavorando.

    • 39 min

Recensioni dei clienti

4.0 su 5
8 valutazioni

8 valutazioni

Top podcast nella categoria Cultura e società

Gli ascoltatori si sono iscritti anche a

Altri contenuti di Acast